Slider by IWEBIX

Graham Bonnet Band – Live… Here Comes The Night (2017)

Pubblicato il 24/07/2017 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Live... Here Comes The Night
Autore: Graham Bonnet Band
Genere: Hard Rock
Anno: 2017
Voto: 7,5

Visualizzazioni post:74

Avere quasi settanta anni e non sentirli è quello che dimostra l’incredibile cantante Graham Bonnet che torna con un nuovo album live audio e video, registrato durante la sua performance celebrata alla terza edizione del Frontiers  Records di Trezzo (MI) il 24/04/2016 (qui il report).
Accompagnato da una band stellare, con Beth-Ami Heavenstone al basso, il sensazionale chitarrista sudamericano Conrado Pesinato e dal conosciuto Mark Zonder (noto per i suoi lavori con Warlord e Fates Warning) alla batteria, Bonnet ci regala un cofanetto in cd-dvd che possiamo considerare a tutti gli effetti un emozionante ‘’the best’’ che comprende canzoni del suo passato con gruppi quali i Rainbow, i MSG, gli Alcatrazz e gli Impellitteri e naturalmente tutto il suo vasto materiale da solista creato in questi lunghi anni di carriera.
Il veterano vocalist ha uno stile potente e distintivo e anzi direi pure un’immagine propria, perché preferisce dare lo spazio alla musica che all’aspetto visivo. Insomma un artista concreto che ama mettere al primo posto i fatti e soprattutto i contenuti musicali e alla lunga quest’aspetto paga come in questo live, dove il pubblico lo applaude meritatamente dal primo all’ultimo minuto.
Il britannico già operativo negli anni ’60 fonda il duo ‘’The Marbles’’ e dopo vari progetti solisti, arriva ai Rainbow, ma la sua permanenza dura poco. Nel 1982 collabora con Michael Schenker con il quale incide la durissima e spietata canzone metal ’’Assault Attack’’ proposta in questo live e la famosa e caldissima ‘’Desert Song’’, che con i suoi ritmi contemplativi ci porta in un’atmosfera unica nella sua categoria, ma è nel 1983 che la carriera prende una svolta importante fondando gli Alcatrazz, con i giovanissimi e super promettenti Yngwie Malmsteen e Steve Vai, incidendo la bellissima ‘’Jet To Jet’’ e la quasi ballad ‘’Suffer Me’’, che qui esegue dal vivo in modo irreprensibile e con la chitarra di Pesinato che non fa rimpiangere il grande chitarrista svedese. Il massimo lo raggiungerà nel 1987 con Chris Impellitteri con la song hard rock ‘’Stand In Line’’, che è svolta in quest’album dal vivo in modo preciso senza sbavature con una tonalità meravigliosa e molto coinvolgente emotivamente.
’Here Comes The Night’ non è solo un concerto dal vivo, ma è soprattutto una raccolta dei più importanti successi di Bonnet, del passato e del presente, utile per ripercorrere la sua lunga storia di trionfi e di collaborazioni con artisti famosissimi che hanno fatto con lui la storia del metal.
Ottima la scelta di chiudere lo spettacolo con l’affascinante ‘’Lost In Hollywood’’ dove la tastiera, il basso e la chitarra vanno insieme in un connubio perfetto senza creare confusione o prevalere l’una sull’altra, ma al contrario creando una melodia impreziosita dalla voce rauca del frontman, che chiude in grazia l’esibizione con una lodevole ovazione del competente pubblico italiano.
Conoscere il passato nella musica come nella vita è il sostegno per crescere nel presente preparando un futuro migliore. Graham Bonnet l’ha capito e nonostante l’età è pronto a nuove sfide per portare la tradizione musicale metal alle nuove generazioni in modo da far comprendere quali sono le basi e le fondamenta della nostra unica e amatissima musica.

Tracklist:

1 – Eyes Of The World
2 –All Night Long
3 – S.O.S
4 – Stand In Line
5 – God Blessed Video
6 – Will You Be Home Tonight
7 – Jet To Jet
8 – Night Games
9 – Suffer Me
10 – Dancer EU (24b)
11 – Desert Song
12 – Island In The Sun
13 – Since You Been Gone
14 – Assault Attack
15 – Lost In Hollywood

Line-up:

Graham Bonnet – voce
Beth-Amy Heavenstone – basso
Conrado Pesinato – chitarra
Mark Zonder – batteria

Sito ufficiale: http://grahambonnetband.com
FaceBook: https://www.facebook.com/grahambonnetmusic
Etichetta Frontiers Records – http://www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *