Slider by IWEBIX

Custard – A Realm Of Tales (2017)

Pubblicato il 25/07/2017 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: A Realm Of Tales
Autore: Custard
Genere: Power Metal
Anno: 2017
Voto: 6.5

Visualizzazioni post:107

Abbandonarmi alle note di questo album è stato come salire a bordo di una macchina del tempo che mi ha scaraventato nella seconda metà degli anni novanta, quando furoreggiava un certo power metal: anche se l’effetto è durato solo pochi minuti, questo balzo temporale mi ha donato una piacevole sensazione, risvegliando una serie di ricordi risalenti a quando avevo vent’anni di meno e molti capelli in più.
Il duro ritorno alla realtà dice che questo breve viaggio è stato promosso da “A Realm Of Tales” dei tedeschi Custard, band originaria di Herne – città della Renania Settentrionale-Vestfalia – che vede il suo nuovo full length (il sesto per essere precisi) pubblicato dall’etichetta connazionale Pure Steel Records. Come avrete intuito dalle righe più in alto, i Nostri sono autori di un power metal teutonico che rimanda a quanto forgiato dagli Helloween e dai Gamma Ray del periodo succitato ed abbraccia, nel proprio sound, anche una componente britannica d’estrazione Judas Priest.
Forte di una bella cover dell’artista Timo Wuerz e supportato da una produzione brillante, “A Realm Of Tales” concentra efficacemente solidità tedesca e buonissime melodie di rapida assimilazione in una tracklist priva di cedimenti e, per quanto possibile, anche un poco variegata: ne fanno parte pezzi veloci e diretti – l’ottima “Queen Of Snow” (il cui ritornello mi ha ricordato gli HammerFall), l’energica “Witch Hunter” e le robuste “Snow White” e “Sign Of Evil” – e brani assestati su cadenze medie come la galoppante “Daughter Of The Sea”, la massiccia “The Pied Piper” ed “Arabian Nights”, quest’ultima introdotta da atmosfere dal flavour mediorientale. Infine, vi segnalo “The Little Match Girl”, brano che parte come una sofferta ballad e si sviluppa in un crescendo d’intensità che coinvolge tutti gli strumenti, assumendo i connotati finali di una potente cavalcata.
Se siete arrivati a leggere fino a qui, significa che una proposta complessiva che non brilla certo per originalità per voi non è affatto un problema, in quanto siete consacrati a questo tipo di sonorità esattamente come lo sono i Custard, il cui lavoro ci permette di godere di un disco genuino e divertente, suonato con passione e competenza da una band che, in materia di power metal, sa decisamente il fatto suo: se amate il power teutonico, con “A Realm Of Tales” avrete di che sollazzarvi!

Tracklist:

1. Icy Stare
2. Queen Of Snow
3. The Pied Piper
4. Arabian Nights
5. Snow White
6. Snow Away (Intro)
7. The Little Match Girl
8. Daughter Of The Sea
9. Witch Hunter
10. Sign Of Evil
11. Bluebeard
12. Forged In Fantasy

Lineup:

Oliver Strasser – voce
Stefan Absorber – chitarra
Carsten “Oscar” Reichart – chitarra
Markus Berghammer – basso
Chris Klapper – batteria

Facebook: www.facebook.com/custardband
Etichetta Pure Steel Records – www.puresteel-records.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *