Slider by IWEBIX

Marty Friedman – Wall Of Sound (2017)

Pubblicato il 16/09/2017 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Wall Of Sound
Autore: Marty Friedman
Genere: Heavy Metal / Guitar Hero
Anno: 2017
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:55

Ci abbiamo sperato un paio di anni fa, quando pare che effettivamente gli avvocati e i manager di Dave Mustaine e quelli di Marty Friedman si siano incontrati per discutere del rientro nei Megadeth dello storico ex chitarrista. E invece niente, dichiarazioni di stima da ambo le parti ma Marty se ne è rimasto in Giappone dove è venerato e glorificato per tutto quello che ha dato all’heavy metal in questi anni.
“Wall Of Sound” è il suo dodicesimo disco solista, sul quale appaiono come ospiti Jinxx dei Black Veil Brides, Shiv Mehra dei Deafheaven e Jorgen Munkeby degli Shining (oltre all’altro membro fisso, Jeremy Colson, batterista e cantante laddove viene richiesta la voce).
Che cosa aspettarci da uno dei chitarristi più rappresentativi ed eclettici del panorama metal? Un album variegato, un miscuglio di influenze con una profonda base heavy arricchite qui e là da parti di piano, altre di violino (molto bella a tal proposito “Sorrow And Madness”) o addirittura di sax in “Something To Fight”.
Non mancano le sfuriate e i contesti più estremi, ma sono i brani come “Self Pollution” e “Whiteworm” a piacere fin da subito, laddove Marty ci inonda con una cascata di note che non significano solo velocità, ma anche gusto ed emozione.
“Wall Of Sound” è intriso di melodia, è un disco di un “guitar hero” che ha la capacità di farsi apprezzare subito al primo ascolto ed è la conferma della grandezza artistica di Marty Friedman. Del resto pensate un po’ alla sua storia e alle sue influenze: le Hawaii, il Giappone, le collaborazioni con artisti di musica elettronica o con il duo di flamenco Rodrigo Y Gabriela, tutto questo non ha scalfito l’ammirazione da parte dei metallari, ai quali solitamente è sufficiente un taglio di capelli per far gridare al “tradimento”. Se non è amore questo..

Tracklist:

01. Self Pollution
02. Sorrow And Madness (con Jinxx dei BLACK VEIL BRIDES)
03. Streetlight
04. Whiteworm
05. For A Friend
06. Pussy Ghost (con Shiv Mehra dei DEAFHEAVEN)
07. The Blackest Rose
08. Something To Fight (con Jørgen Munkeby degli SHINING)
09. The Soldier
10. Miracle
11. Last Lament

Line-up:

Marty Friedman – Guitars, Bass, Keyboards, Programming
Jeremy Colson – Drums, Vocals

Sito ufficiale: http://www.martyfriedman.com
Facebook: https://it-it.facebook.com/martyfriedman.official
Etichetta Prosthetic Records – https://store.prostheticrecords.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *