Slider by IWEBIX

Enslaved : online il nuovo video

Pubblicato il 7/10/2017 da in News | 0 commenti


Visualizzazioni post:10

ENSLAVED – pubblicano lo splendido video di ‘The River’s Mouth’

Tra una settimana esatta i norvegesi black avantgarde ENSLAVED pubblicheranno finalmente il loro nuovo album “E”, con cui dimostreranno che una band con oltre venticinque anni di storia è ancora capace di reinventare se stessa. Dopo l’assaggio dato con ‘Storm Son’, il nuovo singolo ‘The River’s Mouth’ svela un lato più pesante e penetrante del quattordicesimo album in studio della band. Anche il video ufficiale di ‘The River’s Mouth’ è stato realizzato da Josh Graham (SOUNDGARDEN, NEUROSIS):

Il compositore e chitarrista Ivar spiega: “‘The River’s Mouth’ è un brano pesante che ci riporta alle nostre radici più rock e alla metà degli anni ’80 quando i BATHORY diedero vita a qualcosa di grandioso. Non manca nemmeno dello space-rock nei cori e nella parte finale potremmo dire che i BATHORY incontrano gli HAWKWIND. Mi piace l’energia di questa canzone: sia Cato che il nuovo arrivato Håkon fanno un lavoro grandioso nelle parti psichedeliche, nel coro e nel finale. Che viaggio! Il finale sembra un viaggio a velocità folle in un condotto spazio-temporale. Il tema parla del nostro rapporto con il ‘futuro’. La sensazione del tempo che scorre è una costruzione del nostro cervello; i fisici sostengono che il tempo sia già trascorso. Cercate di inculcarvelo in testa! Quindi il futuro sarebbe, parlando in parole povere, un pezzo di terra che non abbiamo ancora raggiunto, ma che è già qui. La canzone parla della necessità di agire in tandem con il proprio futuro che è già arrivato in questa ‘isola futura’. Non sedetevi ad aspettare, assicuratevi di gettare i semi di quello che succederà in futuro fin da adesso!”.

Gli ENSLAVED saranno in Italia il 30 novembre al Circolo Colony di Brescia.

Enslaved

www.enslaved.no  | www.facebook.com/enslaved  | www.nuclearblast.de/enslaved

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *