Slider by IWEBIX

08/10/2017 : Fiera Del Mistero (Castello di Valbona, PD)

Pubblicato il 16/10/2017 da in Live report | 0 commenti


Visualizzazioni post:246

08/10/2017 : Fiera Del Mistero (Castello di Valbona, PD)

Fiera del Mistero in collaborazione con Irukandji Booking Live Promotion

Fear Between Crowd
Diabolical Minds

La Fiera Del Mistero che puntualmente ogni anno si svolge nella bellissima e suggestiva location del Castello di Valbona, collocata tra le province di Padova e Vicenza, per questa ultima edizione (purtroppo chiuderà i battenti a fine anno per vendita) si arricchisce di un’evento speciale e “inedito”, ovvero l’esibizione live di due delle più rappresentative Metal band veronesi attuali, i Fear Between Crowd in apertura e i Diabolical Minds in chiusura.

Fear Between Crowd

Giovanissima band veronese dedita a un Metal molto moderno, comunemente definito “Nu”, dimostrano fin da subito di saperci fare, presentandosi con disinvoltura e sicurezza sul palco e anche di possedere sufficenti credenziali ed elementi tecnici per far sentire parlare di loro in futuro, a patto di riuscire a scrollarsi di torno un po’ di smania da emulazione dei propri idoli musicali, evitandone di conseguenza un palese plagio. “Peccato di gioventù” peraltro comune e tipico di chi deve trovare il proprio percorso musicale, maturando sul campo esperienza e dovendo individuare ancora la strada giusta da seguire. Il sound, infatti, risulta troppo derivativo e poco personale, dove i rimandi ai Pantera (specie nello scream cantato) non sono difficili da percepire, tanto da inserirne pure una cover in scaletta.
Divertenti, con molto entusiasmo e grinta da vendere, belli da vedere sul palco, con un look curato molto bene nei dettagli, i Fear Between Crowd hanno fatto oggi, a conti fatti, una gran bella figura, aprendo al meglio le danze di questa rassegna musicale.

Diabolical Minds

Calano le tenebre sul Castello e l’atmosfera si fa più sinistra e minacciosa, occulta e vagamente tenebrosa, cornice ideale all’esibizione imminente dei Diabolical Minds, altra metal band veronese ma dedita ad un Death Metal più classico e canonico, di chiara matrice ottantiana, che “sconfina a tratti” verso il Black, cosa che risulta essere molto interessante, perché crea un sound personale e al tempo stesso incisivo, tagliente ed oscuro.
Band anagraficamente non molto longeva, ma composta da musicisti navigati che hanno molti anni di gavetta sulle spalle, avendo militato in passato (chi più e chi meno remoto) in varie bands locali di discreta notorietà, in un periodo a cavallo tra gli anni ’90 e il presente più recente. Tecnica individuale e capacità compositiva dei pezzi (mai ripetitivi, scontati o monotoni) la fanno da padrona nei Diabolical Minds, dove nella prestazione di oggi – se devo trovare un punto di forza – devo farlo citando il batterista “Pigi”, davvero preciso, corposo nella battuta e martellante, senza perdere mai il tempo, cosa tutt’altro che semplice da fare nel Death Metal, considerando anche la velocità dei tempi di escecuzione che il genere in questione prevede.
Molto bravo e pulito come sempre Claudio alla chitarra, così come Alex alla voce, che non si limita al solo compito di cantare (alla grande direi), ma intrattiene spesso il pubblico con simpatici siparietti e battutine gradite. Nonostante un palco piuttosto angusto negli spazi e l’esibizione tutto sommato piuttosto breve (un’ora circa scarsa), con taglio drastico della scaletta per problemi di orario non meglio precisati, i Diabolical Minds hanno convinto e vinto su tutti (gioco di parole) anche col freddo, che vista la discutibile collocazione del palco all’aperto con la stagione attualmente in corso (autunno), non è risultata una scelta molto azzeccata e gradita al pubblico presente.
Ma quello che contava realmente oggi era la musica e in quest’ottica i Diabolical Minds hanno ripagato certamente alla grande il nostro “sacrificio umano” con un ottimo show di Metal Estremo ! \ 666 /

Fear Between Crowd

Diabolical Minds

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *