Slider by IWEBIX

Stormhold – Salvation (2017)

Pubblicato il 11/01/2018 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Salvation
Autore: Stormhold
Genere: Heavy / Power Metal
Anno: 2017
Voto: 7

Visualizzazioni post:314

Passato in archivio l’album degli Starblind rimaniamo in terra svedese e, dalla capitale Stoccolma, ci spostiamo verso sud-ovest di qualche centinaio di km sino alla città di Värnamo, per “incontrare” cinque baldi musicisti riuniti sotto il nome Stormhold! Attivi dal 2008, i Nostri hanno annunciato l’approdo nei ranghi di Pure Steel Publishing a settembre e, proprio all’inizio dell’ultimo mese dell’anno, vedono pubblicato “Salvation”, seconda fatica sulla lunga distanza nonché successore di “Battle Of The Royal Halls”, debutto datato 2015.
Transitati in Italia a gennaio 2016 di spalla ai Grave Digger (e con concerti in compagnia di HammerFall, Dream Evil e Bullet, tra gli altri), gli Stormhold sono autori di un heavy / power metal dalle melodie fascinose e provvisto di una certa aura eroica fomentata anche attraverso cori magniloquenti, per una miscela metallica che – esattamente come dichiarato dalla band – richiama l’operato dei loro connazionali HammerFall e Sabaton, l’Inghilterra degli imprescindibili Iron Maiden e dei Saxon e qualche accenno Helloween.
Come quasi tutte le uscite odierne, “Salvation” non ha nulla di nuovo da offrire ma questo, almeno per il sottoscritto, non è certamente un problema dato che gli Stormhold non difettano in termini di capacità e passione, elementi riversati in un disco di ascolto abbastanza vario e piacevolmente scorrevole ma devo dire che, nel complesso, ritengo che la voce pulita di Filip, che rende al meglio sulle tonalità medie, avrebbe bisogno di maggiore grinta e corposità.
Quarantacinque minuti per un totale di nove tra pezzi come la travolgente opener “Heart Of A Hero” e la successiva “Black Death” che parte come un oscuro mid-tempo prima di svoltare, più o meno a metà della sua durata, sui ritmi di una classica cavalcata. Apertura acustica per “The Stranger”, brano che si sviluppa su territori tradizionali, a cui fanno seguito la strumentale maideniana “Exile” e “Path Of No Return”, ballata per chitarra acustica, basso e voce che fa un po’ da spartiacque tra la prima e la seconda parte di “Salvation”, che deflagra sulle note della potente ed epica “God’s Crusade”.
In “Edge Of The World” – il pezzo più lungo e variegato della tracklist con i suoi otto minuti – gli Stormhold riassumono un po’ tutti gli umori e le atmosfere che permeano il disco. Altro brano di grande impatto è “We March” (di cui la band ha realizzato il lyric video, lo trovate qui sotto) mentre la chiusura dell’album è affidata a “We’ll Never Fall”, brano dalle cadenze manowariane con un chorus che dal vivo promette sfracelli. Concludendo, “Salvation” non proietterà gli Stormhold nell’olimpo heavy metal, ma è senz’altro un bel disco, solido, ben fatto e ben registrato, con tutte le carte in regola per soddisfare gli amanti di questo genere: ascolto sicuramente consigliato!

Tracklist:

1. Heart Of A Hero
2. Black Death
3. The Stranger
4. Exile
5. Path Of No Return
6. God’s Crusade
7. Edge Of The World
8. We March
9. We’ll Never Fall

Line-up:

Filip Petersson – voce
Jonas Nilsson – chitarra
Jakob Morhed – chitarra
Jan Ekberg – basso
Robin Hermansson – batteria

Sito ufficiale: www.stormhold.se
Facebook: www.facebook.com/stormhold.swe
Etichetta Pure Steel Publishing – www.purerock-records.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.