W.E.T. – Earthrage (2018)

Titolo: Earthrage
Autore: W.E.T.
Genere: Hard Rock
Anno: 2018
Voto: 9

Visualizzazioni post:725

Ai W.E.T. piace vincere facile perché sono costruiti attorno agli eccezionali talenti di Robert Säll (la “W” si riferisce al suo gruppo Work Of Art), di Erik Mårtensson (la “E” ci riporta ai suoi Eclipse) e di Jeff Scott Soto (la “T” lo collega al suo gruppo principale: i Talisman), che con l’aggiunta dell’estro del chitarrista degli Eclipse Magnus Henriksson e del batterista Robban Bäck, formano un quintetto di prim’ordine tra i migliori in circolazione.
“Earthrage” è il terzo album in studio della band e si trova nel bel mezzo degli apici creativi di Mårtensson (nel 2017 è uscito il nuovo album di successo degli Eclipse e pochi mesi fa quello degli Ammunition), dell’onnipresente Soto (l’anno scorso è uscito l’ennesimo album solista di successo “Retribution”, oltre al debutto con un altro super gruppo chiamato Sons Of Apollo), e del tastierista Säll (che ha appena completato la produzione di un disco di prossima uscita con Steve Overland degli FM ed è in procinto di iniziare a lavorare sull’atteso quarto disco degli Work Of Art ).
Il debut album del 2009 è il risultato, molto raro nel settore della musica rock, dove una formazione musicale è creata dalla visione di un dirigente discografico, riuscendo a suscitare una vera ondata di entusiasmo e interesse da parte dei fans e dei media. Inizialmente, gli artisti pensavano di avere poco riscontro con questo progetto, tranne forse che per i supporters più irriducibili delle loro tre band di riferimento ma oggi siamo al terzo disco e il sostegno del pubblico è in continua crescita.
L’elemento chiave del successo dei W.E.T. è la capacità della band di creare un hard rock melodico di prim’ordine, con spunti moderni, guidando così il genere verso un nuovo futuro. L’evoluzione comincia in questo platter con l’iniziale “Watch The Fire”, che apre questa grande opera con la doppia voce di Soto e Mårtensson, alternando ai protagonisti vocali una sezione ritmica di spicco e un coro che rimane memorabile, con assoli stuzzicanti e invitanti. La successiva “Kings On Thunder Road” ha un riff di chitarra metal impreziosito da un’ottima tastiera e da un indimenticabile ritornello, molto orecchiabile e che è una caratteristica della maggior parte di questi brani. Da ammirare le due ballate super zuccherate “Elegantly Wasted” e “Heart Is On The Line” in stile Def Leppard anni ’80, che per gli innamorati e i romanticoni valgono il costo dell’acquisto dell’album purché ascoltate in silenzio e nel proprio intimo, riflettendo sui propri sentimenti. “Calling Out Your Name” è una chicca di puro AOR per le mie incontentabili orecchie ferrose, un’altra hit con un forte marchio degli Eclipse, un sound mostruoso e alcune linee di chitarra ispirate che ne fanno un brano da proporre obbligatoriamente in sede live. “I Do Not Wanna Play That Game” è una traccia moderna, commerciale, che include una succulenta melodia ed è la tipica canzone positiva ed energica che fa salire l’adrenalina. Convincente la chiusura del lavoro, con la corposa “The Burning Pain Of Love” e la melodica “The Never-Ending Retraceable Dream”.
Earthrage” è un album molto bello, tecnico, melodico, coinvolgente e invoglia ad essere riascoltato all’infinito, accontentando così tutti gli appassionati dell’hard rock melodico mondiale. È sicuramente il loro miglior album prodotto insieme ed è seriamente candidato a diventare il disco dell’anno nonchè il metro su cui tutte le altre band del genere dovranno misurarsi. Acquistatelo senza timori perché la vincita, a differenza delle varie lotterie nazionali, è sicura, ricca di soddisfazioni e toccherà non solo il vostro portafoglio, come è ovvio che sia, ma soprattutto il vostro animo e i sentimenti più profondi in esso custoditi.

Tracklist:

1 – Watch The Fire
2 – Burn
3 – Kings On Thunder Road
4 – Elegantly Wasted
5 – Urgent
6 – Dangerous
7 – Calling Out Your Name
8 – Heart Is On The Line
9 – I Don’t Wanna Play That Game
10 – The Burning Pain Of Love
11 – The Never-Ending Retraceable Dream

Line-up:

Erik Mårtensson – chitarra, basso, tastiera e voce
Jeff Scott Soto – voce
Robert Säll – tastiera
Magnus Henriksson – chitarra
Robban Bäck – batteria

Ospiti:

Thomas Larsson – chitarra nella canzone “Urgent”

Facebook: https://www.facebook.com/wetofficialpage/
Etichetta Frontiers Records – http://www.frontiers.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.