Hortus Animae – Piove Sangue (2018)

Titolo: Piove Sangue
Autore: Hortus Animae
Genere: Symphonic Black Metal
Anno: 2018
Voto del redattore HMW: 7.5
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:1012

Primo live album per gli italiani Hortus Animae, tra i “prime mover” della scena black sinfonica nostrana che lo scorso anno hanno festeggiato il ventennale dalla fondazione.
La band riminese ha registrato questo “Piove Sangue” ad ottobre 2016 in Slovacchia (precisamente al Tartaros Rock Club di Banská Bystrica) nel tour di supporto agli storici thrash metallers tedeschi Necronomicon. Con una discografia comprendente quattro album e brani storicamente abbastanza lunghi, gli Hortus Animae hanno inserito nella setlist anche un medley di tre brani per accontentare ancora di più il pubblico.
Una delle caratteristiche della band è quella di avere diverse influenze al suo interno, da una base black metal con frequenti tocchi sinfonici (ben resi anche dal vivo dal tastierista Bless) a parti thrash fino a tocchi gotici (si senta a tal proposito “Doomsday”) dove la voce del cantante e fondatore Martyr Lucifer va a richiamare le parti in pulito di grandi gruppi come Tiamat o Paradise Lost.
Diciamolo chiaramente, il tour Necronomicon + Hortus Animae non è stato di certo uno dei principali che sono passati per l’Europa, proprio per questo stupiscono la cura e la qualità di questo live, davvero ben riuscito e ben registrato. Gli Hortus hanno scelto brani da tutta la loro discografia, partendo dal debutto “The Melting Idols” fino al più recente “Secular Music”, segno che ritengono importante tutto il loro materiale e hanno chiuso il live con la cover degli Slayer “Raining Blood” accompagnati da Freddy dei Necronomicon.
Se non avete mai ascoltato gli Hortus Animae vi consigliamo di farlo, nella loro discografia si trovano anche un paio di raccolte e se proprio volete un’ulteriore suggerimento andate su “Waltzing Mephisto” del 2003, uscito in un’epoca di esplosione del black metal sinfonico grazie a Cradle Of Filth e Dimmu Borgir e meritevole del fatto di non essere un album clone, ma bensì un disco variegato, ricco anche di oscurità e tristezza, orgogliosamente italiano.

Tracklist:

1. Furious Winds / Locusts
2. Chamber of Endless Nightmares
3. Doomsday
4. Medley: I – In Adoration of the Weeping Skies, II – Cruciatus Tacitus, III – Souls of the Cold Wind
5. There’s No Sanctuary
6. Raining Blood

Line-up:

Martyr Lucifer – Vocals
Hypnos – Guitars
Bless – Keyboards
Adamant – Bass
MG Desmadre – Guitars
Grom – drums *
* session live in questo disco GL Ghöre

Facebook: https://it-it.facebook.com/HortusAnimae
Etichetta: BlackHeavens Music e Aesthetic Death, in collaborazione con Azermedoth RecordsMetal Scrap Records Inc. e MASD Records.

Un commento su “Hortus Animae – Piove Sangue (2018)”

  1. Come suggerimento d’ascolto proporrei anche il successivo e bellissimo “The Blow Of Furious Winds…..”….speravo finalmente in una nuovo album….quanto dovremo aspettare ancora??

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.