Issa – Run With The Pack (2018)

Titolo: Run With The Pack
Autore: Issa
Genere: AOR
Anno: 2018
Voto del redattore HMW: 7.5
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:1081

Amo la voce (e non solo) della brava norvegese Isabell Issa Oversveen, che è ritornata in pista con la Frontiers Records al suo quinto album intitolato “Run With The Pack” e, come per le sue uscite passate, la nuova release è un full-lenght destinato a far sognare i fans del rock melodico internazionale, perché si sviluppa con voci immense e melodie esaltanti!
In quest’occasione la giovane cantante ha collaborato con il mitico Alessandro Del Vecchio, che nel platter suona le tastiere, producendo e mixando l’intero lavoro in studio. Ha ingaggiato l’eccellente Simone Mularoni (DGM) per suonare la chitarra ma anche per avere un eccellente produttore e compositore. La line-up è stata poi completata da Andrea “ToWer” Torricini (Vision Divine) e Marco Di Salvia (Kee Of Hearts), che tengono a pieni voti la sezione ritmica e rendono probabilmente quest’offerta musicale la più riuscita della cantante scandinava.
Ho apprezzato da subito l’hard rock e title-track “Come Back Again” che ha dei riff emozionanti, ma la ciliegina sulla torta è il bel tocco dato dal frontman e batterista dei Revolution Saints, Deen Castronovo, che esegue un egregio duetto con la singer sulla traccia “Sacrifice Me”, creando un connubio vocale affascinante e unico. Il meglio della vichinga è dato nei pezzi malinconici, come nella toccante ballata “Talk To Your Heart” e nella successiva strappa lacrime “Bittersweet”, con un pianoforte iniziale e una chitarra elettrica da brividi. E l’inizio del disco? No, non mi ero dimenticato di descriverlo ma questa volta ho voluto cominciare dai pezzi migliori e, dove la cantante probabilmente esprime il massimo delle sue potenzialità. L’opener “Am I Losing You” è un brano di AOR allo stato puro con un bel ritmo, un’ottima melodia e con l’assolo potente di Mularoni che la fa da padrone. La stessa cosa si sente nella tirata e trascinante “Run With The Pack” che ha un ottimo e indovinato ritornello.
La crescita musicale di Issa nel corso degli anni è stata enorme e adesso con questo nuovo disco ha raggiunto una maturità artistica importante tale da paragonarla, ascoltando “The Sound Of Yesterday”, alla veterana e compagna di etichetta Robin Beck. Certo, ancora la strada da percorrere è tanta ma le qualità della bionda norvegese sono enormi e il futuro non potrà che essere positivo, nonostante nel settore del melodic rock la concorrenza sia alle stelle e non sia per niente facile emergere. La super melodica “How Long” strizza l’occhiolino alle classifiche perché il suo stile è un pop/AOR moderno, così come la radiofonica e in pieno stile hard rock “Closer To You”. La bravura e la voce di Issa emergono di più con i brani romantici, dove riesce a creare un’atmosfera sentimentale e nostalgica in pieno stile anni ‘80, che desta piacere ed interesse. Ne è un esempio la ballata finale e anche commerciale “Everything To Me”, perché il solito ed efficace piano crea una melodia conclusiva azzeccata e delicata, dove l’amore e i veri sentimenti trionfano sempre.
A livello artistico e musicale non abbiamo nulla di nuovo e d’innovativo. Non so se sia un bene o un male, ma la tradizione melodica è ancora rispettata con un’ottima interpretazione vocale e stilistica da parte di tutta la band e le canzoni, a parte qualche brano, sono nella norma e non rimarranno purtroppo nella storia del genere.
A parte quest’aspetto, che non incide sul giudizio positivo finale, non vedo l’ora di ammirarla e apprezzarla dal vivo, tra qualche giorno al Live Club di Trezzo sull’Adda (MI), per la quinta edizione del Frontiers Rock Festival, non solo per la sua bravura e per la sua bellezza (spero che mia moglie non legga quest’articolo altrimenti al concerto non ci arrivo), augurandomi che canti con la stessa formidabile line-up del disco, in modo da trascinare con la sua musica, il suo fascino e la sua sensualità i nostri veri sentimenti e le nostre emozioni per una serata indimenticabile.

Tracklist:

1 – Am I Losin’ You
2 – Run With The Pack
3 – Sacrifice Me (feat. Deen Castronovo)
4 – How Long
5 – The Sound Of Yesterday
6 – Come Back Again Now
7 – Talk To Your Heart
8 – Bittersweet
9 – Closer To You
10 – Irreplaceable
11 – Everything To Me

Line-up:

Issa Oversveen – voce
Simone Mularoni – chitarra
Alessandro Del Vecchio – tastiera
Andrea “Tower” Torricini – basso
Marco Di Salvia – batteria

Facebook: https://it-it.facebook.com/issa.oversveen
Etichetta Frontiers Records – http://www.frontiers.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.