Uriah Heep – Living The Dream (2018)

Pubblicato il 10/10/2018 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Living The Dream
Autore: Uriah Heep
Genere: Hard Rock
Anno: 2018
Voto: 7,5

Visualizzazioni post:560

Il sogno degli Uriah Heep continua ancora in questo prolifico 2018 e nonostante i britannici siano arrivati a cinquant’anni di carriera, continuano a divertirsi e a fantasticare con la loro magica musica. Il loro venticinquesimo disco, “Living The Dream”, è ancora un esempio della loro bravura e della loro longevità, che si basa sulla coerenza artistica e sull’amore spassionato per l’hard rock dei seventies. Il combo ha visto molti gruppi sfondare e fallire, quindi, in effetti, il titolo del nuovo disco è sembrato, ai cinque anglosassoni, perfetto per la nuova fatica discografica. Il chitarrista membro fondatore Mick Box per questa release si è affidato ad occhi chiusi all’ingegnere del suono, il canadese Jay Ruston, che è stato chiamato a produrre e mixare l’album. Il matrimonio con la band è nato perché aveva fatto in precedenza un ottimo lavoro con i The Winery Dogs, gli Stone Sour, i Black Star Riders,  Paul Gilbert e i camaleontici Europe.
Gli Uriah Heep hanno debuttato nel 1970 con l’uscita di una delle pietre miliari dell’hard rock, “Very ‘eavy … very umble”, vendendo da allora oltre trenta milioni di album in tutto il mondo, conquistando sempre nuovi sostenitori, girando costantemente per il globo proponendo spettacoli entusiasmanti e suonando tutto il proprio repertorio classico. Gli anni in tour hanno sicuramente dato i loro frutti e il risultato si sente pure in questo nuovo platter perché la strumentazione (Phil Lanzon suona l’hammond divinamente) e la musicalità sono di prim’ordine e i fan apprezzeranno sicuramente i numerosi assoli di chitarra e di tastiera.
“Living The Dream” inizia con i tamburi battenti di “Grazed By Heaven’’, un brano  hard rock classico, semplice e contemporaneo di grande peso sonico, con armonie che scintillano di freschezza e verve mentre il magico riff centrale trasforma il brano in un piacevole rock progressive.
La title track è un altro pezzo ben riuscito, con il ruggito soul dell’ottimo cantante Shaw, che trasmette le emozioni contrastanti della canzone con grande classe. Il bel singolo “Take Away My Soul” e il successivo “Rocks In The Road’’ sono altri momenti del disco che fanno capire come gli inglesi siano sulla buona strada e in grado di suonare della bella musica per altri decenni, continuando a farci sognare e a lasciare alle spalle le angosce della vita quotidiana. Per non smentirsi, i britannici spaziano pure nell’AOR con la splendente “Waters Flowin”, che incanta per la sua leggera ed efficace melodia.
La forza della band sta proprio nello spaziare in vari generi con una facilità disarmante, dal rock, al prog e al metal, come nella più hard “It’s All Been Said”, che comincia forte con in primo piano la chitarra e la tastiera, alternando in pochi minuti cavalcate pesanti e soft.
In chiusura colpisce per intensità l’elettrizzante e moderna “Falling Under Your Spell”, ma anche la malinconica “Dreams Of Yesteryear”, con cui i cinque rockers si congedano, ricordando a tutti i loro supporter che il percorso della band è stato pieno di ostacoli, delusioni ma anche di gioie e soddisfazioni che rimarranno indelebili per sempre.
Le speranze e i desideri che coltiviamo nei nostri sogni notturni possono diventare realtà con l’immortale sound degli Urian Heep, che nonostante a volte siano stati snobbati e collocati dietro band come i Led Zeppelin, i Deep Purple e i Black Sabbath, negli ultimi anni sono stati, per fortuna, rivalutati da una critica più attenta e più obiettiva che ha riscoperto il valore e la capacità artistica degli inglesi.
Mick Box e soci con quest’ultimo lavoro ci vogliono rendere partecipi della fortuna che hanno avuto e spetta a noi seguirli ancora una volta in questo strepitoso cammino. Sono convinto che i sogni aiutino a vivere meglio, perché se ci riflettiamo non costano nulla e ci portano a volte a credere che la vita sia più facile di quanto sembri.

Tracklist:

1 – Grazed By Heaven
2 – Living The Dream
3 – Take Away My Soul
4 – Knocking At My Door
5 – Rocks In The Road
6 – Waters Flowin’
7 – It’s All Been Said
8 – Goodbye To Innocence
9 – Falling Under Your Spell
10 – Dreams Of Yesteryear

DVD (solo edizione deluxe)

1 – Grazed By Heaven (video musicale)
2 – Take Away My Soul (video musicale)
3 – Making The Dream (documentario)

Line–up:

Mick Box – chitarra e cori
Phil Lanzon – tastiera e cori
Bernie Shaw – voce
Russell Gilbrook – batteria e cori
Dave Rimmer – basso e cori

Sito ufficiale: http://www.uriah-heep.com
Facebook: https://www.facebook.com/uriahheepofficial
Etichetta Frontiers Records – http://www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.