Stratovarius – Enigma: Intermission II (2018)

Titolo: Enigma: Intermission II
Autore: Stratovarius
Genere: Power Metal
Anno: 2018
Voto del redattore HMW: 6
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:1506

Sono passati 17 anni da quando gli Stratovarius (dobbiamo davvero presentarli? Li conoscono anche i sassi) pubblicarono la raccolta “Intermission”. Siamo nel 2018 ed i nostri carissimi portabandiera del power metal decidono di riprovarci: ecco quindi la versione II della raccolta con tre pezzi nuovi, un bel pò di B-sides e quattro pezzi ri-registrati per l’occasione in versione orchestrale. Lasciando da parte la storia della band, e domande del tipo “Perchè non fare un nuovo disco?” andiamo ad analizzare questo lavoro.
Partiamo dai nuovi brani: “Enigma“, “Burn Me Down” e “Oblivion” sono in linea con le ultime produzioni della band, dove l’inserimento di elettronica e riff più corposi hanno reso meno “happy metal” le sonorità. Delle tre trovo interessante “Oblivion”, ritmo lento e riff di chitarra che non punta al numero di note ma alla sostanza; Timo sa bene come far rendere le linee vocali ed ecco il ritornello aperto con Jens che crea tappeti senza essere troppo invadente. Assolo che prende il tempo giusto, niente sparate con sacchi di note, insomma tutto incastrato molto bene. Per “Burn Me Down” si può dire che è un altro bel brano, più veloce ma senza esasperazioni. Strofe e ritornello hanno di già sentito, quella sensazione che però ti fa cantare il pezzo pensando “in che disco era una cosa del genere?”. Resta “Enigma” messa in pole position nel disco, altro pezzo ben costruito ma che non fa gridare al miracolo. Passa abbastanza inosservata fino al ritornello dove Timo salta fuori con una linea decisamente buona, seguito dal solo di chitarra ed un intermezzo soft prima della ripresa finale del ritornello.
Per quanto riguarda i pezzi scartati dai dischi precedenti o le B-sides diciamo che è facile immaginarne il motivo; a parte qualche spruzzata di novità per il resto si tratta di brani molto simili ad altri già pubblicati. Ovviamente non sto dicendo che è materiale scadente, si tratta in ogni caso di buon power metal, prodotto bene e con sound decisamente migliore rispetto ai primi dischi degli Strato, quindi non lamentiamoci.
“Castaway” ricorda molto una certa “Black Diamond” ma più moderna come suoni ed arrangiamenti. Belle cattivelle sia “Hunter” che “Kill It With Fire”, spazio anche per un lentazzo chitarra acustica e voce: “Old Man And The Sea” mette chiaramente in mostra la bella voce di Timo e le qualità chitarristiche di Matias. Quattro tracce, definite “Orchestral Version”, chiudono questo “Intermission II”; difficile trovare l’utilità di questa operazione se non per i fans più esaltati dalla loro ultima produzione. “Winter Skies” e “Fantasy” in versione soft con chitarra acustica saranno anche piacevoli, violini e viole messe in ogni dove però iniziano anche a stufare e a modificare l’idea di power metal.
Alla fine sarà anche una raccolta, qualche chicca potrà far piacere ai fans ma non si va oltre un voto di cortesia. Nonostante la produzione, il sound rinnovato, le orchestrali e varie rarità questo disco resterà, per chi ha conosciuto gli Stratovarius alla fine degli anni ’90, solo una intermissione. Una pausa in attesa di sentire nuovamente un disco power metal degno di questo nome.

Tracklist:

01. Enigma (2018 – New Studio Song)
02. Hunter
03. Hallowed
04. Burn Me Down (2018 – New Studio Song)
05. Last Shore
06. Kill It With Fire
07. Oblivion (2018 – New Studio Song)
08. Second Sight
09. Fireborn
10. Giants
11. Castaway
12. Old Man And The Sea
13. Fantasy (Orchestral Version – 2018)
14. Shine In The Dark (Orchestral Version – 2018)
15. Unbreakable (Orchestral Version – 2018)
16. Winter Skies (Orchestral Version – 2018)

Line-up:

Matias Kupiainen – Chitarra
Timo Kotipelto – Voce
Lauri Porra – Basso
Rolf Pilve – Batteria
Jens Johansson – Tastiere

Sito ufficiale: www.stratovarius.com
Facebook: www.facebook.com/stratovarius
Etichetta earMUSIC – www.ear-music.net

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.