City Of Thieves – Beast Reality (2018)

Pubblicato il 12/11/2018 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Beast Reality
Autore: City Of Thieves
Genere: Hard Rock
Anno: 2018
Voto: 6,5

Visualizzazioni post:391

Si dice spesso che il futuro sia dei giovani e credo che questa frase sia condivisa dalla maggior parte dei lettori e dagli appassionati di metal in generale, ma non bisogna cadere nell’errore di osannare facilmente le nuove band emergenti, vedi i Greta Van Fleet per portare un esempio attualissimo e l’esordio degli Airbourne di qualche anno fa, che suonano bene ma sono soltanto dei cloni dei propri idoli ( in questo caso dei Led Zeppelin e degli AC/DC) perché si rischia di creare un riciclo del vecchio e tradizionale sound senza la speranza di poter creare qualcosa di nuovo e veramente originale nel panorama musicale mondiale. Per fortuna la Frontiers pesca, ancora una volta in Inghilterra, i City Of Thieves, che a differenza di moltissime e debuttanti formazioni si sforzano di cercare un loro stile e un proprio atteggiamento. In verità non ci riescono del tutto perché gli anglosassoni sono troppo ispirati al pericoloso rock and roll degli anni ’80 in pieno stile Motley Crue e abbracciano senza riserve il sound leggendario degli AC/DC dai quali i ragazzi sono molti influenzati.
In “Beast Reality” i britannici copiano o prendono in prestito dei suoni o degli stili perché semplicemente condizionati dalle formazioni che amano, sforzandosi di cercare una strada o una nuova tendenza che li possa far notare al grande pubblico. A parte questa piccola critica, noto che un altro problema dell’opera è la poca varietà in tutte le canzoni, tranne nell’ultimo pezzo intitolato “Something Of Nothing”, che spezza la monotonia possedendo una melodia destinata alle classifiche internazionali.
Il combo ha lavorato con l’acclamato artista e produttore Toby Jepson (Little Angels, The Answer, Wayward Sons), e il frontman  Jamie Lailey ha capito fin da subito che le qualità del gruppo erano proiettate ad esprimersi in un sound heavy- rock molto potente da manifestare soprattutto dal vivo. Questa tendenza si nota subito con l’iniziale “Reality Bites”, che possiede un coinvolgente ritornello, accompagnato da chitarre distorte e un cantato rauco e graffiante da far venire i brividi.
Le pistole polverose dei bad boys continuano a spararci in faccia i proiettili di “Fuel And Alcohol” come riuscivano a fare i giovani Motley Crue dei bei tempi. Gli AC/DC fanno capolino nei riff e nelle battute ritmiche di “Buzzed Up City” come se nulla fosse. La successiva, rozza Animal” è un brano vicino ai Rose Tattoo ma “Incinerator” è la canzone che colpisce di più per la sua ossessione sonora e per il cantato del singer, che sembra uscire da una lurida bisca clandestina durante un’accesa partita di poker. A tal proposito si vocifera che il frontman sia un bravo e conosciuto giocatore di poker nei club londinesi. Quindi occhio, se andate a Londra e amate il gioco potreste incontrarlo e magari lasciarci le penne.
Purtroppo l’aggressività e le idee iniziali calano, alla fine del cd, con gli ultimi brani che non lasciano il segno e dove addirittura in “Give Away” sembra di sentire la folle potenza grunge dei defunti Nirvana. I ragazzi della “città dei ladri” non sono ancora pronti a rapirci l’anima ma per amore del rock n’roll spero e  sono convinto che nella prossima uscita potrebbero riuscirci.
L’album è scritto, registrato e prodotto per essere suonato dal vivo perché l’energia della band si sente e si può anche immaginare quanto queste canzoni saranno proposte durante i loro polverosi concerti.

Tracklist:

1 – Reality Bites
2 – Fuel And Alcohol
3 – Buzzed Up City
4 – Lay Me To Waste
5 – Control
6 – Incinerator
7 – Animal
8 – Right To Silence
9 – Born To Be Great
10 – Damage
11 – Give It Away
12 – Something Of Nothing

Line-up:

Jamie Lailey – basso e voce
Will Richards – batteria
Ben Austwick – chitarra

Sito ufficiale: https://www.cityofthieves.london/band
Facebook: https://www.facebook.com/cityofthievesuk/
Etichetta Frontiers Records – http://www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.