Opera IX – The Gospel (2018)

Titolo: The Gospel
Autore: Opera IX
Genere: Symphonic / Black Metal
Anno: 2018
Voto: 7,5

Visualizzazioni post:1371

Dopo una lunga attesa durata quasi sette anni gli Opera IX tornano con un nuovo lavoro, “The Gospel”. Nel frattempo abbiamo avuto una raccolta/best of (“Back To Sepulcro”) e cambi vari di formazione per arrivare a quello che sono oggi, una band che si rinnova senza dimenticare le proprie origini. Alla base resta sempre la passione per l’occulto che in questo concept rende onore a Charles Godfrey Leland ed al suo libro su Aradia e il Vangelo delle Streghe, ispirato al paganesimo e all’occultismo dei riti in Toscana.
Nove tracce, quasi tutte di oltre sei minuti, per raccontare una storia e far rivivere il culto degli Opera IX, una band che dai primi anni ’90 non ha smesso di evolversi. Il microfono è affidato a Dipsas Dianaria, nuova entrata nella band ma attivissima cantante romana conosciuta come Moerke dei Vidharr, mentre dietro le pelli troviamo M:A Fog (Black Flame, ex Mortuary Drape) ed al basso Charon; alla tastiere sempre Alexandros ed ovviamente alla chitarra Ossian, da sempre presente.
Dal primo ascolto di questo lavoro diventa chiaro che il sound generale della band tende verso il black metal sinfonico ma anche verso un doom/gothic in certe occasioni; il gran lavoro di orchestrazioni ed arrangiamenti aumenta l’atmosfera e porta i brani ad un livello decisamente alto.
“The Gospel”, titletrack subito in apertura, ha una quantità notevole di sfumature e riferimenti a molte band (senza mai esser troppo legata ad una in particolare), la voce di Dipsas Dianaria è graffiante e corposa allo stesso tempo, le chitarre di Ossian passano da riff tipicamente black a linee melodiche che accompagnano la voce, il tutto supportato da una sessione ritmica non banale. Troviamo una vagonata di atmosfere in “Moon Goddess” con la voce pulita che apre la strada ad una botta di brano con intrecci voce/tastiere davvero interessanti.
In generale i pezzi alternano parti lenti e con idee da band di gothic metal a sfuriate feroci dove resta sempre in evidenza la parte strumentale di tastiere che va forse a smorzare la violenza e l’oscurità che dovrebbe scatenarsi; ne è un esempio “Cimaruta” dove nella parte centrale veloce sia chitarra che batteria vengono quasi soffocate dal combo voce/tastiera. La cosa è meno evidente in “Sacrilego”, per una scelta di suoni che lo rende uno dei brani più diretti del disco.
Proseguendo con l’ascolto troviamo “Queen Of The Serpents”, che prende quella strada che resta a metà tra colonna sonora horror ed il gothic e ci porta dentro l’attitudine e le sonorità tipiche degli Opera IX, un brano cadenzato impreziosito da linee vocali in italiano. Stessa lentezza e atmosfera per “House Of The Wind” dove i ritmi cadenzati lasciano spazio alla potenza vocale di Dipsas Dianaria; solo una breve parte centrale veloce con la melodia portante sempre presente e si ritorna alla sonorità iniziale, un ottimo pezzo. L’accoppiata “Chapter II” e “Chapter III” racchiude un sacco di soluzioni interessanti nel mescolare gli strumenti e generare melodie che donano corpo e sostanza alla potenza della chitarra.
“The Gospel” è un disco decisamente buono, con dei suoni al pari di uscite importanti in campo internazionale e con un mixaggio che rende onore a tutti gli strumenti. Poi il gusto personale interviene e quindi diventa difficile proseguire con la recensione: ogni ascoltatore giudicherà per quello che ama o preferisce in un disco black metal. Per quanto mi riguarda un gran disco, che certamente non sarà il punto di arrivo ma la partenza di questa nuova incarnazione degli Opera IX.

Tracklist:

01. The Gospel
02. Chapter II
03. Chapter III
04. Moon Goddess
05. House Of The Wind
06. The Invocation
07. Queen Of The Serpents
08. Cimaruta
09. Sacrilego

Line-up:

Ossian – Chitarra
Dipsas Dianaria – Voce
Alexandros – Tastiere
m:A Fog – batteria
Charon – Basso

Sito ufficiale: www.operaix.it
Facebook: www.facebook.com/OfficialoperaIX
Etichetta Dusktone – www.dusktone.eu

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.