FM – The Italian Job (2019)

Pubblicato il 1/04/2019 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: The Italian Job
Autore: FM
Genere: AOR
Anno: 2019
Voto: 8,5

Visualizzazioni post:156

Titolo migliore, per questo bellissimo live, non potevano scegliere gli anglosassoni FM, che come il famoso film “The Italian Job” del 1969 diretto dal regista britannico Peter Collinson, riescono come gli attori della pellicola a fare uno straordinario colpo milionario in terra italica. Purtroppo non in termini d’incasso ma come consensi ricevuti al Frontiers Rock Festival del 2018, dove rubano il cuore e l’anima dei presenti al Live Club di Trezzo Sull’Adda (MI), compresi quelli del sottoscritto che ha avuto la grande fortuna di vederli all’opera e applaudirli senza sosta durante tutto il concerto.
Dopo l’uscita del loro decimo album in studio intitolato “Atomic Generation” gli inglesi, che sono una delle migliori band di rock melodico del loro Paese, hanno dato il via al tour a sostegno dell’album con una prestazione sbalorditiva che in Italia ha avuto uno dei momenti più alti.
In questo “The Italian Job” gli inglesi offrono tramite cd e DVD un set che include i classici tratti dai primi due dischi della band, aggiungendo delle canzoni tratte dai loro ultimi due album “Heroes And Villains” e “Atomic Generation” e alcune sorprese, come lo stupendo brano AOR “Let Love Be The Leader”, che è addirittura un singolo originariamente pubblicato nel 1987.
L’esibizione del gruppo è stata semplicemente impeccabile, mozzafiato e folgorante. La sezione ritmica di Pete Jupp e Merv Goldsworthy non ha perso un colpo mentre Jem Davis ha creato dei ricchi arazzi sonori con le sue tastiere e Jim Kirkpatrick è stato assolutamente fantastico con la chitarra.
Un capitolo a parte è lo sbalorditivo vocalist Steve Overland che ha cantato in modo preciso e intonato tutti i brani e senza nessuna sbavatura. In sostanza perfetto!
Gli FM sono il meglio che il genere AOR possa offrire perché i cinque artisti suonano con uno stile unico e con gusto, ma per uno dei tanti misteri della vita non sono riusciti ad avere quel successo planetario che meritano nonostante il combo non abbia niente in meno rispetto a famosissime formazioni come i Def Leppard o i Journey per citarne solo alcune.
I brani sono tutti belli ma segnalo per dovere di cronaca quelli del nuovo corso come la seducente “Black Magic”, la concreta “Life Is A Highway” e la seducente “Killed Bye Love”, che si accostano ai classici del passato come l’immortale “I Belong To The Night” e nel finale la malinconica “That Girl” che guarda caso sono due delle tante perle del loro fortunatissimo album di debutto del 1986 dal titolo “Indiscreet”.
La ballatona “Someday” e la romantica “Story Of My Life” conquistano i sentimenti dei presenti che con accendini e smartphone illuminano la platea gridando e invocando i loro beniamini senza tregua.
L’unica pecca del disco, se così la vogliamo chiamare, è quella di aver fatto sentire poco i cori e l’entusiasmo del pubblico del Festival che dal primo all’ultimo minuto dello show ha fatto sentire il suo calore e l’amore per questa fantastica formazione.
Spero che al contrario la label italiana si sia rifatta nella parte in DVD dell’album purtroppo non in mio possesso che merita di essere vista soprattutto da chi quel giorno non era allo show perché l’esibizione della band è stata semplicemente impeccabile e strabiliante.
Certo l’età fisica si vede perché i cinque non sono più dei giovincelli, ma la loro età musicale è ancora fresca ed energica e il positivo risultato finale dello spettacolo milanese ha dimostrato il valore di questi bravissimi artisti, che suonano con una precisione spaventosa come se fossero in sala di registrazione supportati dalle più moderne tecnologie.
“The Italian Job” è uno dei pochi dischi dal vivo che posso definire imperdibile, non solo per i sostenitori degli FM ma anche per gli amanti del Melodic Rock internazionale. Ah, dimenticavo! Per chi avesse perso dal vivo questo show e vuole rifarsi, consiglio di andare a vedere quest’estate i britannici al Rock The Castle a Villafranca di Verona per godersi la loro musica e apprezzare la loro immensa bravura dal vivo.

Tracklist:

1 – Intro
2 – Black Magic
3 – I Belong to The Night
4 – Life Is A Highway
5 – Let Love Be The Leader
6 – Someday (You’ll Come Running)
7 – Killed By Love
8 – Metropolis
9 – Over You
10 – Closer To Heaven
11 – Does It Feel Like Love
12 – Story Of My Life
13 – Love Lies Dying
14 – Bad Luck
15 – Tough It Out
16 – That Girl
17 – Other Side Of Midnight

Line–up:

Steve Oveland – voce e chitarra
Pete Jupp – batteria
Jim Kirkpatrick – chitarra
Jem Davis – tastiera
Merv Goldsworthy – basso

Sito ufficiale: http://www.fmofficial.com
Facebook: https://www.facebook.com/FMofficial
Etichetta Frontiers Records – http://www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.