Ritual – Trials Of Torment (2019)

Pubblicato il 3/05/2019 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Trials Of Torment
Autore: Ritual
Genere: Power / Thrash Metal
Anno: 2019
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:343

Ristampa decisamente interessante quella pubblicata da Pure Steel Records: trattasi del primo ed unico album degli americani Ritual, ovvero il gioiellino “Trials Of Torment” uscito in origine nel 1993, sia in CD che vinile, via Massacre Records.
Prima del disco, spendiamo qualche parola sui Ritual: originaria di Cleveland (Ohio), la band nasce nel 1985 come Firedance, si rinomina Rotterdam un anno dopo e nell’88 abbraccia Torment, nome con il quale vengono pubblicati tre demo, l’ultimo dei quali con Juan Ricardo (Wretch, Sunless Sky, Dark Arena) alla voce.
Dopo una brevissima parentesi come Tormentor, l’ennesimo cambiamento porta a Ritual, nome con cui la band rilascia l’album oggetto di queste righe, oggi nuovamente disponibile interamente rimasterizzato da Robert Romagna (al lavoro anche su “Stay Steel” dei nostri Crying Steel, tra gli altri).
Accompagnato da una nuova copertina, la versione 2019 di “Trials Of Torment” implementa la tracklist originale con un nuovo brano ed una registrazione live di “The Forgotten” del 2018. In termini di contenuti, i Ritual sono autori di un massiccio US power metal, dove il thrash è qualcosa di più di una semplice influenza e da cui è percepibile qualche accenno al metallo britannico d’estrazione tradizionale: i pezzi si presentano possenti e finemente articolati – il gruppo non difetta certo in quanto a capacità tecniche! – tra cambi di tempo, aperture melodiche, parti più aggressive e qualche atmosfera ammantata di oscurità.
Ritmiche impetuose e strutturate dove Jack Kilcoyne e Emery Ceo scandiscono agilmente accelerazioni e rallentamenti, un chitarrismo micidiale tanto nei riffs abrasivi quanto sui veloci ed affilati assoli, sono elementi caratteristici del sound dei Ritual al pari di Juan Ricardo, cantante eccellente in ogni momento del disco, dai passaggi che richiedono un’interpretazione ricca di pathos sino a quelli dove occorre raggiungere le note più alte.
Nel complesso, “Trials Of Torment” è un disco che non conosce cedimenti, dove già la sola doppietta d’apertura composta dalla vigorosa “She Rides The Sky” (con un refrain melodico molto efficace) e dalle cadenze spezzacollo di “Where I Belong” sarebbero sufficienti per giustificarne l’acquisto: personalmente apprezzo molto anche la veloce “Espionage”, le atmosfere inquietanti di “In The Dungeon” e la massiccia “Dementia”.
Come detto in precedenza, la ristampa viene arricchita da due brani bonus, entrambi eseguiti dalla stessa formazione che incise l’album: una live version di “The Forgotten” che mostra come lo scorrere del tempo non abbia minimamente intaccato la carica della band, e la nuovissima “Beyond The Sea”: il sound delle chitarre è forse meno ruvido che in passato, ma il pezzo è ottimo e spero che rappresenti una gustosa anticipazione di una futura e più corposa release. Tornando a noi, “Trials Of Torment” è davvero un bell’album e questa ristampa offre la possibilità di riscoprirlo in tutta la sua potenza!

Tracklist:

1. She Rides The Sky
2. Where I Belong
3. Espionage
4. Addicted To Fear
5. The Forgotten
6. Pain Of It All
7. In The Dungeon
8. Dementia
9. Obscured By Twilight
10. City Of The Dead
11. Beyond The Sea (Bonustrack)
12. The Forgotten (Live 2018, Bonustrack)

Line-up:

Juan Ricardo – voce
Bob Allerton – chitarra
Mike Ruzsbanszki – chitarra
Jack Kilcoyne – basso
Emery Ceo – batteria

Facebook: www.facebook.com/Ritual-Cleveland-353849408777561/
Etichetta Pure Steel Records – www.puresteel-records.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.