Blind Cross – Merciless Time (2019)

Titolo: Merciless Time
Autore: Blind Cross
Genere: Heavy Metal
Anno: 2019
Voto: 7

Visualizzazioni post:486

In tempi più o meno recenti, tra rece e/o semplici news, Juan Ricardo è passato da queste parti nelle fila di Wretch, Sunless Sky e Ritual: il bravissimo cantante di origine portoricana non ama certo starsene con le mani in mano ed infatti rieccolo qui, questa volta con una band tutta nuova battezzata Blind Cross!
Al suo fianco troviamo il chitarrista tedesco Rocco Stellmacher (Gorgons Eyes, ex Mind Odyssey e Metal Law, tra gli altri) che, immagino, sia anche colui da cui è partita l’idea della band, infatti, oltre ad occuparsi delle parti di chitarra, ha composto e prodotto tutti i brani di questo “Merciless Time”, album di debutto assoluto che viene pubblicato attraverso Pure Steel Records: completano la line-up il basso di Mathias Hörold ed Andy Korte dietro le pelli, entrambi in forza ai berlinesi Double Action.
Questa è la formazione che registra i dodici pezzi di “Merciless Time”, disco che gode di una resa alle casse superlativa e che ci tiene buona compagnia per poco più di cinquanta minuti all’insegna di un classico heavy metal dai connotati tedeschi, solido e molto potente. A tanta potenza corrisponde anche tanta melodia, costantemente presente lungo tutto l’arco del disco, oltre ad una certa screziatura hard rock: ne risulta un album energico ed anche molto orecchiabile, le cui sonorità potrebbero far pensare ai vecchi Accept con un pizzico di onnipresenti Iron Maiden.
Niente da eccepire sull’apporto dei singoli – d’altronde sono tutti musicisti d’esperienza – anche se, lasciatemelo scrivere, una marcia in più ai pezzi la conferisce l’ugola versatile e caratterizzante di Juan Ricardo che si conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, un interprete di gran classe: molto efficace anche la chitarra di Rocco Stellmacher, sempre incisiva e trascinante.
La tracklist mostra una qualità complessiva piuttosto omogenea, di cui validi esempi sono lo stentoreo acciaio classico dell’opener “The Hammer And The Nail”, la più cadenzata ed intensa “Rise Or Fall”, la ruvida e vigorosa “Martial Law” che si apre alla melodia all’altezza del ritornello, il crescendo metallico di “Bioluminosity” e “Blind Nation”, pezzo dal flavour maideniano; purtroppo ci sono anche un paio di brani che, personalmente, non mi hanno trasmesso nulla, ovvero “Tear It Down” e “Sledgehammer”: formalmente ineccepibili, ma transitano innocui senza lasciare traccia.
In conclusione, con “Merciless Time” i Nostri realizzano un esordio convincente, certo non un capolavoro ma un disco molto godibile e ben fatto, dove coniugano a dovere muscoli, aggressività e melodie di un certo fascino: un bel debutto ma, detto tra noi, non mi aspettavo niente di meno da questi Blind Cross!

Tracklist:

1. The Hammer And The Nail
2. Doublecross
3. Blind Nation
4. Her Invisible Friend
5. Rise Or Fall
6. Bioluminosity
7. The Leviathan
8. Tear It Down
9. Infrared
10. Martial Law
11. The Yetis Call
12. Sledgehammer

Line-up:

Juan Ricardo – voce
Rocco Stellmacher – chitarra
Mathias Hörold – basso
Andy Korte – batteria

Etichetta Pure Steel Records – www.puresteel-records.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.