First Signal – Line Of Fire (2019)

Titolo: Line Of Fire
Autore: First Signal
Genere: AOR
Anno: 2019
Voto: 7

Visualizzazioni post:204

Il matrimonio artistico tra il canadese Harry Hess (Harem Scarem) e il produttore tedesco Dennis Ward (Pink Cream 69, Khymera) risale al 2010 con il progetto chiamato First Signal in un momento delicato, dove il percorso musicale degli Harem sembrava avesse raggiunto il capolinea.
Il nuovo gruppo, neanche a dirlo creato dal presidente della Frontiers Serafino Perugino, presenta quindi le stesse emozioni e l’identica magia degli Harem Scarem, di cui Hess per fortuna è ancora il leader e il cantante.
L’album omonimo di debutto è stato accolto con grande interesse e con ottime recensioni dai fedeli del rock melodico e il disegno First Signal continua fino ad oggi con questo nuovo disco chiamato “Line Of Fire”, nonostante gli Harem Scarem si siano ripresi pubblicando, nel 2014, un album di grande successo, intitolato “Thirteen” ed evitando così il presunto split.
L’idea di un’altro disco dei First Signal ha continuato a fluttuare nella mente di questi bravissimi musicisti e con l’aiuto del produttore svedese Daniel Flores (Find Me, The Murder Of My Sweet, Palace), anche il secondo album è stato accolto con molta eccitazione dai fans del genere AOR specialmente nella vecchia e tradizionale Europa.
Con questa grande ispirazione e con queste attese, registrare un terzo album è stato, per Hess, Flores e Palace un gioco da ragazzi. In quest’ultima uscita discografica le undici tracce hanno la stessa stoffa dei dischi precedenti ma per la seconda volta la produzione è ancora nelle mani sapienti di Daniel Flores, mentre l’amico Michael Palace fornisce un grande suono di chitarra in tutti i brani forniti da un cast d’importanti cantautori. A parte il vocalist Harry Hess, troviamo Stan Meissner, Henrik Hedström, Lars Edvall, Anderz Wrethov, Andreas Johansson, Carl Dixon, Bruce Turgon, Sören Kronqvist, Morgan Jensen, Hal Marabel, Daniel Palmqvist, Ulrick Lönnqvist e Nigel Bailey.
Nel platter ci sono melodie accattivanti, un eccellente lavoro di chitarra e quasi tutte le canzoni sono pura estasi per le orecchie raffinate di ogni fan del rock melodico, che stravede per questo soave sound.
Si comincia alla grande con il rock patinato di “Born To Be A Rebel”, continuando nella perfezione melodica della hit “A Million Miles”, che possiede un ritornello semplice ed indimenticabile fino al groove sdolcinato di “Tonight We Are The Only”, che con la sua superba armonia completa un super trittico iniziale di capolavori.
Piace poi la melodia orecchiabile e più diretta di “Walk Through The Fire”, dove si apprezza la voce più dura del mitico singer. Ottime pure la robusta title-track “Line Of Fire”, con uno stupendo assolo del guitar hero Palace, il lento emozionante “Here With You”, la gemma ultra commerciale di “Need You Now” e la conclusiva “The End Of The World”, che chiudono un pacchetto di canzoni di gran classe per un disco ben riuscito.
Le canzoni però nel complesso non sono tutte grandiose, ma quest’opera, pur non essendo un capolavoro, riesce a rapire nel fondo della nostra anima i sentimenti e passioni più profonde.
L’AOR nel 2019 sta raggiungendo o, se volete, sta cercando di recuperare i tempi in cui è stato bistrattato, anche se la strada da percorrere è ancora lunga e in salita. L’unica speranza sono le nuove generazioni e mi consola al termine di questa recensione sentire in sottofondo mio figlio di nove anni cantare il ritornello della migliore traccia del cd, “A Million Miles”!
È cominciata un’età d’oro per il genere? Musicalmente, forse è la seconda grande età dell’AOR ma solo il tempo, le vendite e le richieste degli amanti del genere potranno rispondere a questa difficilissima domanda. Certo, se ci fossero delle radio, soprattutto in Italia, a trasmettere questa musica per coinvolgere le nuove leve, forse avremmo più proseliti e più interesse da parte dei media per il rock melodico degli intramontabili ed indistruttibili anni ’80.

Tracklist:

1 – Born To Be A Rebel
2 – A Million Miles
3 – The Last Of My Broken Hearts
4 – Tonight We Are The Only
5 – Walk Through The Fire
6 – Never Look Back
7 – Line Of Fire
8 – Here With You
9 – Need You Now
10 – Falling
11 – The End Of The World

Line–up:

Harry Hess – voce
Daniel Flores – batteria e tastiere
Michael Palace – chitarra
Johan Niemann – basso
Darren Smith – cori

Facebook: https://www.facebook.com/firstsignalband
Etichetta Frontiers Records – www.frontiers.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.