Route 69 : martedì 24 settembre a Milano la presentazione del libro

Visualizzazioni post:117

Martedì 24 Settembre alle 18.30

presso La Feltrinelli di Piazza Piemonte di Milano

PRESENTAZIONE DEL LIBRO

ROUTE 69. IL 1969 A 33 GIRI di Mox Cristadoro

Partecipano all’evento

FRANCO MUSSIDA (P.F.M, titolare C.P.M.)

ENZO GENTILE (giornalista e scrittore)

MATTEO GUARNACCIA (artista e saggista)

Special guest

Franco Fabbri (musicista e fondatore Stormy Six)

Alex Gariazzo (musicista – Treves Blues Band) live durante l’evento

1969

Un’annata magica, simultaneamente “termine” e “preludio” per due decenni fondamentali nella storia del costume, dell’arte e della società del ventesimo secolo. Nella sua cronologia ritroviamo sorprendenti raduni di giovani ribelli (Woodstock e Altamont negli Stati Uniti, l’isola di Wight e Hyde Park in Inghilterra), il primo approdo umano sulla Luna, la strage di Piazza Fontana a Milano, l’efferato assassinio di Sharon Tate, per mano della Manson Family, che sconvolse l’America e il mondo intero. Nelle edicole italiane arrivano sia Alan Ford e il Gruppo TNT che Jacula, due testate a fumetti che raccoglieranno un enorme consenso popolare. A teatro, il futuro premio Nobel Dario Fo porta in scena per la prima volta il suo Mistero Buffo, mentre al cinema approdano sia il capolavoro Midnight Cowboys che Easy Rider, presto consacrato come emblema dei road movie. E nella TV britannica si affaccia l’umorismo surreale e iconoclasta dei Monty Python.

Ma per quanto riguarda la musica?

In quel preciso momento storico, oltre ai grandi nomi che ancora oggi si impongono negli ascolti di molti, si assiste a un fermento discografico senza precedenti, con la creazione di nuovi stili che gettano le fondamenta di sonorità tuttora attuali.

La guida che avete tra le mani vuole condurre il lettore lungo un viaggio fatto di stimoli e storie, suggestioni e suggerimenti, sensazioni e scoperte, attraverso un’incursione ragionata ed emozionale nella discografia “a 33 giri” pubblicata in quell’anno cardine: un’incommensurabile serie di dischi epocali (oltre 300) o comunque degni dello status d’immortalità in virtù di enormi dosi di innovazione e indiscutibile fascino, grazie ai quali si possono (ri)scoprire indelebili tracce appartenenti ai più svariati linguaggi musicali.

Mox Cristadoro

Possiede una considerevole collezione di album fonografici (in prevalenza rock) datati 1969. Leggenda vuole che abbia visto la luce mentre Tommy degli Who arrivava nei negozi.

Per Tsunami Edizioni ha già pubblicato i volumi RADIO DAYS – Storie di Rock FM e la guida I 100 Migliori Dischi del Progressive Italiano.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.