14/10/2019 : Omnium Gatherum + In Mourning + Heidra (Legend, MI)

Visualizzazioni post:169

14/10/2019 : Omnium Gatherum + In Mourning + Heidra (Legend, MI)

Rock in Park Agency porta a Milano tre band dal Nord dell’Europa, i finlandesi Omnium Gatherum che dopo l’uscita nel 2018 di “The Burning Cold”, continuano a promuovere l’album con il tour The Burning Cold Continues, gli svedesi In Mourning di cui è appena uscito l’album “Garden Ff Storms” e i danesi Heidra.

HEIDRA

È lunedì e purtroppo si vede, è quasi l’ora di iniziare e in sala ci saranno sì e no dieci persone, fonico compreso. Fortunatamente la band di apertura, gli Heidra, ha un grande spirito e scherza sul poco entusiasmo del pubblico, il gioco funziona e per fortuna nella mezz’ora successiva l’atmosfera si riscalda e arriva qualche ritardatario. Questa band dai tratti folk ha una grande energia e a mio parere si meriterebbe di condividere più spesso il palco con i grandi di questo genere.

Scaletta:
Prelude
Awaiting Dawn
The Price in Blood
Rain of Embers
The Eyes of Giants
Lady of the Shade

IN MOURNING

Quando la seconda band è pronta per iniziare il locale è pieno quasi a metà e questo sarà il massimo dell’affluenza che possiamo aspettarci da questa serata. Premetto che sono venuta apposta per vedere ed ascoltare gli In Mourning, scoperti per caso qualche mese fa sono stata subito catturata dal loro sound. Cinque ragazzi semplici, senza pretese e assolutamente felici di esibirsi per noi, nonostante la scarsa risposta all’evento. Tre chitarristi perfettamente in sintonia, quattro voci che si armonizzano tra loro e un affiatamento di gruppo del tutto naturale. La scaletta che ci propongono è un viaggio attraverso gli ultimi quattro album tra cui “Black Storm” dall’ultimo, “The Smoke” e “Colossus”, la mia preferita con cui chiudono in bellezza il loro show.

Scaletta:
Black Storm
The Smoke
A Vow to Conquer the Ocean
Yields of Sand
Fire and Ocean
Colossus

OMNIUM GATHERUM

Gli headliner della serata sono gli Omnium Gatherum, capitanati da un vocalist che non si fa problemi a chiamare uno ad uno quelli a metà sala per farli avvicinare al palco e che riescono sicuramente a smuovere il pubblico che conta diversi fan. La band è carica, i sei sono simpatici e scherzano tra loro, mantenendo alta l’attenzione per tutta la scaletta, che personalmente però reputo un po’ troppo lunga. A ritmo di headbang, riff tosti e assoli continui gli Omnium Gatherum costruiscono una buona intesa con le prime file. E nonostante il tour porti il nome e la copertina dell’ultimo album, la scaletta è variegata, come “Frontiers”, “Skyline” e “Rejuvenate!” da “Grey Heavens”; “New Dynamic” e “The Unknowing” da “Beyond” e la nuovissima “Chaospace”.

Scaletta:
The Burning
Gods Go First
Frontiers
Rejuvenate!
Soul Journeys
Be the Sky
In the Rim
Chaospace
Refining Fire
The Unknowing
New Wold Shadows
Over the Battlefield
Skyline
Encore:
Luoto
New Dynamic
Cold

Nel complesso penso che una serata del genere si meritasse un locale più conosciuto e un pubblico più consistente; ho visto band meno qualificate calcare palchi più grandi. Sarà stato lunedì, ma anche le band meno conosciute si meritano un ascolto e un po’ di supporto.

Foto di Chiara Mascetti:

Heidra:

In Mourning:

Omnium Gatherum:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.