The Dark Element – Songs The Night Sings (2019)

Titolo: Songs The Night Sings
Autore: The Dark Element
Genere: Symphonic Metal
Anno: 2019
Voto: 7/8

Visualizzazioni post:217

Il progetto finlandese dei The Dark Element non manca di esperienza perché sia la vocalist Anette Olzon (ex Nightwish) sia Jani Liimatainen (ex Sonata Arctica) hanno avuto una carriera intensa e di grande successo in passato. Il gruppo è nato nel 2016 con il debutto omonimo, che ha combinato elementi di metal sinfonico e pop per offrire un album di rock melodico forte e ricco di sintetizzatori. Ora, dopo il discreto primo album, i due vichinghi pubblicano il secondo lavoro in studio “Songs The Night Sings”, procedendo musicalmente su un terreno ben collaudato e commerciale, con un suono più forte e prodotto in alta qualità in termini tecnici.
L’opera comprende tutti gli elementi tipici del Symphonic Metal con venature di AOR, che in alcuni pezzi lo rendono molto radiofonico. Il nuovo platter comincia da dove era finito il disco precedente, con la voce pulita di Anette e con gli inni meravigliosi scritti da Jani. L’unione della voce e della musica strumentale portano quindi a questi nuovi undici brani che contengono un’atmosfera sentimentale e melodica molto intensa. Dall’apripista tonante e ultra melodica intitolata “Not Your Monster”, si passa a dei pezzi con bellissimi cori, come l’affascinante e potente “Songs The Night Sings”, che trafigge e infiamma i cuori degli appassionati del genere.
Questo è un disco intelligente e versatile, con delle importanti influenze provenienti dai mitici Within Temptation, ma con l’aggiunta di passione e calore che solo un formidabile chitarrista come Jani Liimaitanen può dare. La sensibilità del rock melodico si scontra con il melodramma della sinfonia metal in “To Whatever End”, dove un pianoforte malinconico e la voce soave di Anette sono il punto di forza del pezzo. “The Pallbearer’s Walks Alone” è una traccia irresistibile perché la voce sottile e potente della singer porta un pizzico d’anima in un ardente collage di riff e ritornelli.
L’album eccelle nella varietà delle canzoni perché spazia dal pop, al rock fino al metal sinfonico con gusto e stile, come nell’emozionante “Silence Between The Words” con un sound vicino ai cugini svedesi Eclipse. Il disco scorre in modo molto fluido, tranne che nei conclusivi brani finali, dove la potenza e l’originalità diminuiscono, ma consentono comunque ai sentimenti di questi bravissimi artisti di sprigionarsi sinceramente e colpire i nostri passionali cuori. Segnalo due songs molto belle e potenti come “When It All Comes Down”, che è la traccia più robusta dell’intero lavoro discografico e il funky della piacevole “Get Out Of My Head”.
ll maestro Jani non ha lasciato nulla al caso perché quasi tutta la scaletta è omogenea, molto armoniosa, con grandi assoli  e fantastiche sinfonie orchestrali. “Songs The Night Sings” è un album vario con molte sfaccettature soprattutto elettroniche, che non guastano e che rendono nel complesso questo platter un degno e conclusivo successore del debutto. L’esperto Liimatainen e la bellissima Olzon hanno ancora un grande e prosperoso futuro davanti ai loro occhi. Tocca a noi supportarli e seguirli in questa magnifica avventura.

Tracklist:

1. Not Your Monster
2. Songs The Night Sings
3. When It All Comes Down
4. Silence Between The Words
5. Pills On My Pillow
6. To Whatever End
7. The Pallbearer Walks Alone
8. Get Out Of My Head
9. If I Had A Heart
10. You Will Learn
11. I Have To Go

Line– up:

Anette Olzon – voce
Jani Liimatainen – chitarra, tastiere e programmazione
Jonas Kuhlberg – basso
Jani “Hurtsi” Hurula – batteria

Links:
https://www.facebook.com/TheDarkElement
http://www.frontiers.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.