House Of Shakira – Radiocarbon (2019)

Titolo: Radiocarbon
Autore: House Of Shakira
Genere: Hard Rock
Anno: 2019
Voto: 7,5

Visualizzazioni post:722

Il grande merito degli House Of Shakira è di aver alimentato il flebile fuoco dell’hard rock melodico, ridando fiamma e speranza alle nuove generazioni di fan che amano questo stile musicale. Il gruppo proviene dalla florida e fervente scena svedese e formatisi nel lontano 1991, trasporta un suono unico che si distingue tra le altre band dello stesso genere. E’ molto difficile essere originali all’interno dei parametri ristretti dell’AOR, quindi a volte occorre uscire allo scoperto e rischiare in campi più difficili. Gli House Of Shakira hanno fatto proprio questo e i loro dischi sono sempre ricchi di riff fragorosi, affiancati da una sezione ritmica sorprendente. “Radiocarbon” è la nona fatica in studio, che mostra una band ancora in forma, con tante idee interessanti e con un accattivante hard rock melodico impregnato di puro AOR ma di altissima qualità grazie a un costante mix di hard rock legato a piccole venature metal. La melodia e l’armonia delle canzoni incontrano il ritmo e il groove del rock genuino, aggiungendo solidi assoli di chitarra, ritornelli memorabili e dei cori convincenti. Si parte subito con la forza e il sound anni ’80 di “One Circumstance” che offre un enorme riff, un coro che possiede una fantastica armonia e una chitarra solista brillante e incisiva. La voce del singer ha una forte intonazione e la sua interpretazione del brano è semplicemente eccezionale. Con “Not Alone” gli scandinavi presentano una potente batteria e un riff di rock classico, che mette in mostra soprattutto il talento del chitarrista Mats Hallstensson sicuramente influenzato, nello stile, dal divino Eddie Van Halen. In una forma leggermente diversa, “Delusion” è un bel pezzo di metallo melodico con una voce sicura, avvolta da un suono finemente elaborato e “Sweet Revenge” invece è un classico di hard rock, dove i chitarristi Hallstensson e Lundstrom, con le loro sei corde, si scambiano un po’ della loro tecnica per creare un sound più robusto. Grande coro, assolo stellare e un ritornello, che ricorda i maestri Def Leppard e i connazionali Europe degli eighties. Il grande e rimbalzante rock della title track è un momento saliente dell’opera e inizia nei primi minuti con delle sonorità vicine ai fenomenali Danger Danger degli esordi, per poi sviluppare un groove ricco di armonie risalenti a un glorioso e lontano passato di rock melodico, che vedeva all’apice gruppi come i mitici Journey. “Scavenger Lizard” è il classico hard rock degli immortali AC/DC, mentre in “Like A Fool” sentiamo alcuni pesanti riff con un leggero tocco orientale, una potente sezione ritmica e un’energica melodia che dimostra come gli svedesi siano dei veri campioni quando si tratta di realizzare questo tipo di sonorità. La migliore traccia è “A Tyrant’s Tale”, che è un’inondazione di note uscite con forza dalle due chitarre del combo e che fanno innamorare al primo ascolto anche l’ascoltatore più scettico. Qui la volontà di essere diversi e l’originalità prende il sopravvento per una song accuratamente arrangiata ed eseguita. Alla fine, sembra che il platter sia più pesante nel sound rispetto ai dischi precedenti ma è solo una sensazione perché, in realtà, i brani sono addolciti dall’armonia delle corde vocali di Andreas e dal rock allegro della formazione che sfocia in un ottimo AOR. “Radiocarbon” è un bel disco molto accattivante che non mostra nessun segno di stanchezza o debolezza creativa da parte della formazione vichinga. Tanta energia e grandi melodie, come nel mid-tempo ruffiano di “Falling Down”, che vi faranno innamorare di questa fantastica e matura band.

Tracklist:
1. Herd Instinct
2. One Circumstance
3. Not Alone
4. Radiocarbon
5. A Tyrant’s Tale
6. Delusion
7. Save Yourself
8. Sweet Revenge
9. Scavenger Lizard
10. Like A Fool
11. Falling Down

Line-Up:
Andreas Novak – voce e cori
Mats Hallstensson – chitarra e cori
Anders Lundström – chitarra
Per Schelander – basso e cori
Martin Larsson – batteria

Links:
https://www.facebook.com/HouseofShakira
www.frontiers.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.