Winter Owl : ospiti della nostra prima intervista in streaming!

Visualizzazioni post:573

Con grande soddisfazione lo Staff di HeavyMetalWebzine.it annuncia che lunedì 20 aprile partiremo con una nuova rubrica dedicata alle interviste.. in diretta streaming dalle ore 21.00 sulla nostra pagina Facebook!

https://www.facebook.com/heavymetalwebzine/

Per questa prima puntata, il nostro Fabio “Flames Of Hell” Rancati metterà sotto  torchio il polistrumentista Luigi Jamundo, ovvero la mente dietro al progetto Winter Owl!

Potete leggere la recensione dell’EP “Cursed Sanctuary” qui!

APPUNTAMENTO PER LUNEDI 20 APRILE ALLE ORE 21.00 SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Di seguito una breve biografia dei Winter Owl:

I Winter Owl sono un progetto artistico del polistrumentista Luigi Jamundo: “Cursed Sanctuary” è
un ep ambizioso, frutto di duro lavoro e passione per il progressive metal.
Nei cinque pezzi che compongono il cd è possibile toccare con mano la qualità del progetto, sia dal
punto di vista tecnico che del songwriting.

L’opener “Jolly Roger”, in bilico fra tastiere sognanti ed una solida seziona ritmica, e l’aggressiva title
track ricordano gli sprazzi dei migliori Symphony X.

“Bad Dream” si apre con un piano profondo ed emozionante, e cresce nota dopo nota grazie
all’ottima prestazione del singer Marco Vantini. Anche qui si nota la qualità in fase di composizione
di Jamundo che riesce ad abbinare aggressività ed oscurità.

“Time’s Up” è una strumentale vigorosa ed incalzante nella vena dei grandi maestri del prog Dream
Theater.

La conclusiva “Ghost” beneficia di tutta la classe vocale di Alice Benedetti e Valentina Boscaini, e va
a toccare lidi cari ai White Willow, pur non abbracciando la loro carica psichedelica.

“Cursed Sanctuary” si presenta quindi come un EP che non può mancare alla collezione di un prog
fan che sia degno di tale nome. Fatelo quindi vostro in versione fisica oppure in versione digitale
dall’11 gennaio 2019 sui migliori store digitali.

Punti Salienti
– 5 ottime tracce di progressive metal, moderne e appassionate
– Songwriting moderno e di grande spessore
– Leonardo Porcheddu (Vivaldi Metal Project) in uno dei suoi assoli migliori infiamma “Cursed
Sanctuary”.
– Una miscela esplosiva di Dream Theater e Symphony X

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.