Blizzen – World In Chains (2020)

Titolo: World In Chains
Autore: Blizzen
Genere: Heavy Metal
Anno: 2020
Voto: 7

Visualizzazioni post:129

Lo avevo scritto qualche giorno fa, nel mese di aprile gli amanti delle sonorità tradizionali avrebbero avuto pane per i loro denti (o meglio, musica per le loro orecchie!) grazie alle nuove release di band come Mortician, Cirith Ungol, Cloven Hoof, Wallop e Blizzen, limitandomi a nomi di cui dovrei occuparmi personalmente! In queste righe ci concentriamo sugli ultimi citati nell’elenco di poc’anzi, ovvero i tedeschi Blizzen ed il loro “World In Chains”, secondo full length che arriva sul mercato a quattro anni dal precedente “Genesis Reversed”. Approdati nel roster di Pure Steel Records – che oltre alla versione in CD stampa l’album anche in vinile con tiratura limitata a 300 copie in nero – e forti di una formazione rimasta intatta, i Blizzen realizzano un disco che, musicalmente, non si discosta da quanto prodotto in passato, e non mi sarei aspettato niente di diverso a dirla tutta: ovviamente collocabili nella corrente revivalistica delle vecchie sonorità metalliche, i Nostri guardano agli anni gloriosi del genere attraverso un heavy metal che incorpora la parte più vigorosa della fondamentale NWOBHM e spunti accostabili allo speed metal. Una miscela decisamente energica, innestata su un’efficace impianto melodico e valorizzata da una buonissima resa alle casse, per una proposta che, senza andare a scomodare nomi illustri, mi ha fatto pensare ai primi Enforcer, ai canadesi Skull Fist, agli spagnoli Hitten e pure ai tedeschi Blackslash soprattutto per l’uso della melodia: materializzato da una band abile sia in termini di scrittura che esecutivi, “World In Chains” scorre piacevole e trascinante grazie a brani dinamici e di sostanza come l’anthemica opener “Gates Of Hell” e la titletrack – per tutto il primo minuto di durata sembra di aver a che fare con un pezzo epico alla Manowar!), le veloci e sferzanti “Forged With Evil”, “Serial Killer” e “Paradise Awaits”, micidiale quanto la conclusiva “Forsaken Soul”, canzone che in alcuni punti mi ha ricordato “Black Angel” dei già citati Enforcer svedesi. In conclusione, se già conoscete la loro musica posso affermare che i Blizzen non tradiscono le attese, senza pretendere d’inventare nulla: “World In Chains” è un disco solido, gagliardo e divertente, adatto a chi si nutre di old school heavy metal!

Tracce:
1. Intro
2. Gates Of Hell
3. Forged With Evil
4. Gravity Remains
5. World In Chains
6. Serial Killer
7. Paradise Awaits
8. Lust
9. Forsaken Soul

Formazione:
Stecki – voce, basso
Marvin Kiefer – chitarra
Andi Heindl – chitarra
Gereon Nicolay – batteria

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/BlizzenOfficial
Etichetta Pure Steel Records – https://www.puresteel-records.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.