Wallop – Alps On Fire (2020)

Titolo: Alps On Fire
Autore: Wallop
Genere: Heavy Metal
Anno: 2020
Voto: 7,5

Visualizzazioni post:104

Penso di potermi definire un ascoltatore curioso, a cui piace andare alla scoperta di band – nuove o vecchie non fa alcuna differenza – di cui non conosco la storia e, soprattutto, la musica: per questo non vedevo l’ora di approfondire la mia conoscenza dei tedeschi Wallop, approdati ad inizio anno nei ranghi di Pure Steel Records. Una band di cui non conosco la proposta, ma devo dire che il nome non mi suona proprio nuovo.. ma andiamo con ordine. Nati ad Offenbach nel 1983, i Wallop furono attivi per circa un lustro prima di sciogliersi, periodo durante il quale pubblicarono due demo intervallati dal full length d’esordio “Metallic Alps” nel 1985: di quella formazione faceva parte anche il batterista Stefan Arnold, ben noto per la sua lunga militanza nei Grave Digger (avventura conclusasi dopo ventitre anni nel 2018) e con trascorsi anche nei Grinder e nei grandiosi Capricorn.. ecco perchè il nome Wallop mi diceva qualcosa! Il 2018 è anche l’anno del ritorno della band, che si rimette in pista con gli stessi effettivi accreditati nel disco di debutto e stampa, ad aprile 2019, l’EP promozionale “Alps On Fire”: detto dell’accordo con l’etichetta tedesca, questa strana primavera di quarantena vede uscire l’album Alps On Fire”, contenente tutti i brani di “Metallic Alps” riarrangiati e risuonati, tre canzoni inedite e la cover di “Crash, Bang, Wallopdei mitici Raven, a cui lo stesso Mr. John Gallagher ha contribuito con vocals ed un assolo. Per capire cosa propongono i quattro tedeschi basta tradurre il loro nome: il dizionario (si, quello fatto di pagine di carta!) dice che “Wallop” corrisponde a percossa, colpo violento”, termini quanto mai calzanti all’heavy metal teutonico ed ottantiano dei Nostri, i cui brani sono un alto concentrato di impatto, energia e grinta. Ascoltare “Alps On Fire” ad alto volume è come affrontare un pugile in gran forma che ti sommerge sotto una gragnuola di cazzotti ben assestati: un’immagine decisamente efficace, dove pezzi come “Metallic Alps”, “Running Wild”, “Monsters”, “Idols Die Too” e “Metallize” sono colpi che si alternano potenti e veloci, e non meno dirette e micidiali risultano “Missing In Actione la conclusiva “Wall Of Sound”! Realizzato da musicisti navigati e con una resa alle casse dai suoni essenziali, “Alps On Fire” è un disco che punta dritto al cuore (d’acciaio) riuscendo facilmente a conquistarlo: un lavoro scorrevole, trascinante e diretto, ovvero old school heavy metal senza “sofisticazione” alcuna. In attesa di mettere le mani su un nuovo album di soli inediti.. Bentornati Wallop!

Tracce:
1. Running Wild
2. Missing In Action
3. Lack Of Power
4. Metallic Alps
5. Reveal The Lies
6. Monsters
7. Stealthy World
8. Idols Die Too
9. 69
10. Fun For The Nun
11. Metallize
12. Crash, Bang, Wallop
13. Wall Of Sound

Formazione:
Mikk Wega – voce
Andy Lorz – chitarra
Stefan Fleischer – basso
Stefan Arnold – batteria

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Wallop69
Etichetta Pure Steel Records – https://www.puresteel-records.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.