Avatar – Hunter Gatherer (2020)

Avatar
Titolo: Hunter Gatherer
Autore: Avatar
Genere: Death Metal / Avant-Garde
Anno: 2020
Voto: 8

Visualizzazioni post:181

Ottava fatica per gli svedesi Avatar. Reduci dall’ultimo capitolo “Avatar Country”, la band di Göteborg apre le ali per spiccare il volo. Le premesse erano già ottime in lavori come l’autocelebrativo “Avatar” o il capolavoro “Black Waltz”, così come “Hail The Apocalypse”, ma il quintetto con questo nuovo “Hunter Gatherer” vuole proprio stupirci.

Come già in passato abbiamo un death metal difficile da definire, ricco di riff heavy e ritmi sincopati dove ancora una volta, il protagonista indiscusso è il clown-frontman Johannes Eckerström. Abile mattatore sul palco, quanto nella versatilità vocale dotata di personalità multiple; una sorta di singer bipolare in grado di far emergere ogni tanto, un personaggio diverso, a volte pazzo, a volte triste, malinconico o rabbioso.

I 10 brani di questo ultimo lavoro del combo scandinavo si apre nel migliore dei modi con “Silence In The Age of Apes”, un pezzo che sembra fatto apposta per irrompere aggressivamente sul palco e lasciare tutti di stucco, naturalmente dando l’opportunità di poter cantare assieme alla band. “Colossus” è un pezzo completamente diverso dal tipico stile marchiato Avatar e necessita più ascolti. Già dal secondo potrà diventare uno dei vostri pezzi preferiti, oscuro e decadente.

“A Secret Door” inizia con una collaborazione di tutto rispetto: Corey Taylor fischietta un motivetto che non sarà quello di “Wind Of Change” degli Scorpions, ma non farà fatica a restare impresso nella mente di chi ascolta un pezzo che sembra calmo e tranquillo, ma poi esplode e si evolve.

“Justice”è un brano particolarmente aggressivo, dotato di un grande drumming di Alfredsson, sempre energico e progressive dietro le sue pelli. “Gun” è invece il pezzo più introspettivo, dove la voce di Eckerström si estende per oltre 4 minuti, su un pianoforte malinconico e struggente. “When All But Force Has Failed” e “Wormhole” chiudono il disco nel migliore dei modi, naturalmente in stile Avatar.

Una band che sempre più mi piace considerare avant-gardista e tra le più innovative del momento assieme a Gojira e Slipknot, sebbene molto diversi.

Tracce:
1 – Silence In The Age of Apes
2 – Colussus
3 – A Secret Door
4 – God Of Sick Dreams
5 – Scream Until You Wake
6 – Child
7 – Justice
8 – Gun
9 – When All But Force Has Failed
10 – Wormhole

Formazione:
Johannes Eckerström – Voce
Jonas Jarlsby – Chitarra
Tim Öhrström – Chitarra
Henrik Sandelin – Basso
John Alfredsson – Batteria

https://avatarmetal.com/
https://www.facebook.com/avatarmetal/
https://www.instagram.com/avatarmetal/
https://twitter.com/avatarmetal
https://www.youtube.com/user/avatartube

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.