ARCTIC RAIN – The One

Artic Rain
Titolo: The One
Autore: Arctic Rain
Genere: AOR
Anno: 2020
Voto: 7

Visualizzazioni post:150

Non è un segreto che l’etichetta Frontiers Music sia la migliore casa per le band che suonano del melodic rock perché la label italiana ha un occhio per i nuovi talenti e per chi comunque ha fatto la storia di questo genere. Gli Arctic Rain sono proprio una nuova scoperta dell’etichetta italica ma con tantissima professionalità perché il tastierista Pete Alpenborg ha una straordinaria esperienza di lavoro con artisti importanti come i Revolution Saints, gli House Of Lords, Issa, Toby Hitchcock, i Kee Of Hearts e tanti altri.

Il sound di questi musicisti svedesi, ricorda gloriosamente i momenti più ipnotici del genere rock melodico degli anni ’80 e ‘90, che nonostante tutto ha superato la prova del tempo ed è ancora sano e vegeto, nonostante le mode attuali.  Una specie di ritorno alle origini, ma con un tocco moderno, sia melodicamente sia per il suono in generale, con influenze di gruppi fondamentali come i Whitesnake, i Mr Big,  i Foreigner, i Talisman e i  Def Leppard.

“The One” è il debutto dell’ennesima formazione scandinava di talento, composta dal già citato tastierista e cantautore Pete Alpenborg, dal chitarrista Magnus Berglund, dal cantante Tobias Jönsson, dal bassista Gert Daun e dal batterista Jonas Jonsson. La struttura delle undici canzoni è semplicissima  e con una sezione ritmica scorrevole, che forse non è molto appariscente ma efficace.

Il chitarrista Magnus ha un buon gusto con le sue sei corde e la straordinaria voce di Tobias crea un prodotto finale interessante, che mostra ancora una volta il perché la Svezia sia la terra d’oro del rock melodico. Nell’apri pista “Love Of My Life” il riff di chitarra ricorda i mitici Scorpions e su questa song si capisce perché Pete sia un grande scrittore di canzoni. Il pezzo ti riporta indietro nel tempo quando il rock melodico dominava le radio e le classifiche internazionali.

La traccia successiva “Lost” fa un ulteriore passo avanti e contiene alcuni dei riff più orecchiabili del platter. Basta ascoltare l’assolo di chitarra di Berglund sui tappeti di tastiera di Alpenborg, che è semplicemente puro piacere per i timpani! Tuttavia, gli assoli sono piuttosto tecnici nell’album e si adattano molto bene alle canzoni, forse un po’meno nel malinconico “Night After Night”, canzone fluida che quasi inciampa sull’assolo, con quest’ultimo che va in contrasto con la canzone, ma è bilanciato dalle appropriate tastiere di Pete.

La melodica “Friends” colpisce per il riff principale che entra in testa senza uscirne più. “Free My Mind” per la sua sensuale atmosfera sembra uscire dalla mente del famoso David Coverdale dei Whitesnake. La successiva “Gimme All Of Your Love” ci riporta al paragone dei grandi connazionali, Talisman, dove Tobias si trasforma nel  migliore Jeff Scott Soto. Questi toni alti del singer si adattano perfettamente a brani come “Breakout”,  canzone molto più pesante e tecnica.

“Breakout” è frenetica e veloce quanto basta per riportare alle influenze sempre dei già citati Talisman e agli arpeggi di Yngwie Malmsteen. La ballata e title track “The One”, suona piacevolmente, con un discreto e leggero suono di nostalgia in pieno stile Unruly Child ma sa troppo di già sentito. I tasti dominano l’inizio di “Madeleine”, con dei riff taglienti, con alcune zuccherose tastiere che si mischiano nel ritornello e con cori molto convincenti!

La finale “Take Me To Your Heart” si chiude con la stessa forza con cui è iniziata l’opera mostrando un magnifico lavoro di coro, di chitarre e una solida sezione ritmica. Gradita sorpresa per l’ennesima rock band svedese, dotata d’intuizione e bravura per canzoni che catturano l’attenzione dell’ascoltatore già dal primo ascolto.

Gli Arctic Rain non forniscono però, come era lecito aspettarsi, nulla di innovativo e originale perché manca il brano memorabile o il colpo a sorpresa per emergere su centinaia di proposte simili in giro per il mondo. Il potenziale della band è comunque enorme e vale la pena dare più ascolti a questo lavoro discografico in questa estate bollente.

Tracce:
1. Love Of My Life
2. Lost
3. Friends
4. Night After Night
5. Free My Mind
6. Give Me All Of Your Love
7. Lift Me Up
8. The One
9. Breakout
10. Madeleine
11. Take Me To Your Hear

Formazione:
Tobias Jonsson – voce
Magnus Berglund – chitarra
Gert Daun – basso
Jonas Jönsson – batteria
Pete Alpenborg – tastiera

https://www.facebook.com/arcticrainband/
http://www.frontiers.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.