LORD BANE – Age Of Elegance (1994)

Lord Bane
Titolo: Age Of Elegance
Autore: Lord Bane
Genere: Epic Progressive Metal
Anno: 1994
Voto: 8

Visualizzazioni post:174

Tanto iperattiva a livello distributivo (le pubblicazioni di Century Media, Metal Blade, Noise, SPV, Mascot, Osmose ed anche della nostra Elevate passavano tra le mani di Mika Botfeldt prima di “appesantire” gli scaffali dei negozi danesi) quanto parca in qualità d’etichetta: Nordic Metal pubblicò un pugno di lavori, tra il 1993 ed il 1998, indegnamente disattesi dai più e frullati dal “solito” turbine delle tendenze passeggere di metà decennio.

Un catalogo ormai logoro che custodiva, oltre alla pregevole opera prima dei “The Last Things” del futuro Jon Oliva’s Pain e Circle II Circle Matt LaPorte (requiescat in pace), questo “Age Of Elegance”, pubblicato in un momento assai delicato per qualsiasi manifestazione non “theateriana” di heavy metal vagamente progressivo. È l’ardore epico di Crimson Glory, vetero-Queensrÿche e Savatage a travolgere Ames e i suoi Lord Bane, gettandoli nella mischia in cui già lottarono, senza armatura, Lethal, Sacred Warrior e Recon; anche il pathos (sacro o profano) di questi paladini US metal può sublimarsi, in virtù di un sinfonismo tragico romantico e di una sensibilità quasi barocca: i lati oscuri del reale sondati con piglio concettoso ed irregolare, ardito e tecnicamente inoppugnabile, smorzato dal tono algido e riverberante delle “war drums” di Wes Bordelon e dai vocalizzi lancinanti di Shawn.

Dalla Torre di Galata di “Fawns” sino alla marcia guerresca di “Promise Of Prophecy”, rifocillandosi col calice grondante sangue di “If Broken Hearts Could Kill (You’d Be Dead)”…ciò che parzialmente rincuora, a ventisette anni dalla prima pubblicazione dell’unico album dei bostoniani, è l’assoluta evidenza del crisma d’immortalità di questo (sotto)genere del metal più classico, d’un’eleganza altera, d’altri tempi: eredità mai devoluta agli epigoni del nuovo millennio? A voi la risposta. Io continuo a scartabellare tra le stinte, sdrucite mappine che saturano i banchi dei mercati odierni.

Tracce:
1. Louange Au Prophete (0:23)
2. Fawns (7:05)
3. Born To Die (6:31)
4. Like The Lion (4:32)
5. Moriah (7:20)
6. Queen Ann (6:56)
7. If Broken Hearts Could Kill (You’d Be Dead) (8:26)
8. Promise Of Prophecy (5:57)
9. Blisscry (Parliament Of The Gods) (2:48)

Formazione:
– Shawn Ames / Songst, Guitar, Cello
– Eric Yawnaway / Concert And Electric Bass
– Wes Bordelon / Time Keeper, War Drums, Military Snare, Chants
– Jason MCaig / Violin, Cello, Voices

2 commenti su “LORD BANE – Age Of Elegance (1994)”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.