DREAM THEATER – Distant Memories – Live In London

Dream Theater
Titolo: Distant Memories - Live In London
Autore: Dream Theater
Genere: Progressive Metal
Anno: 2020
Voto del redattore HMW: 8
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:164

Carissimi amici e navigatori di Heavy Metal Webzine, nonostante la pandemia ci stia affliggendo ed i concerti siano tutti rimandati o sospesi, è sempre un onore ed un piacere poter recensire la nuova fatica discografica degli intramontabili ed inarrivabili Dream Theater, storica band nata nel lontano 1988 che, dopo sei interminabili anni di attesa, ci regala il degno successore del fortunatissimo album live “Breaking the Fourth Wall (Live from the Boston Opera House)”.

Siamo dinanzi alla nona fatica dal vivo che documenta degnamente sia l’ultimo album in studio della band “Distance Over Time” che la celebrazione del ventennale di “Metropolis Pt. 2: Scenes from a Memory”, grazie anche all’ottima prova vocale di James La Brie egregiamente supportato dalla geniale ed inconfondibile chitarra di John Petrucci, dalla titanica sezione ritmica guidata dal talentuoso ed istrionico bassista John Myung, da quella macchina da guerra dietro alle pelli che risponde al nome di Mike Mangini, degno sostituto del mitico Mike Portnoy, e dalle meravigliose tastiere orchestrate da Jordan Rudess.

Questo album ci fa rivivere lo spettacolare e magnifico show tenutosi a febbraio 2019 all’Apollo Theatre di Londra e, oltre ad offrire un immenso scorcio dell’ultima fatica discografica della band e celebrare i vent’anni di “Metropolis”, ci regala una magistrale esecuzione della splendida suite “A Nightmare To Remember” (tratta dal fortunatissimo album del 2009 Black Clouds & Silver Linings”) e di “In The Presence Of Enemies – Part 1”, un’altra perla di inestimabile valore tratta da “Sistematic Chaos”, targato 2007. Ma è quando partono le note di “Scenes Live Intro – Instrumental” e “Scene One: Regression“ che il pubblico viene trasportato nel vero e proprio “Teatro Del Sogno”, intraprendendo un vero e proprio viaggio onirico che si conclude sulle meravigliose note di “Scene Nine: Finally Free”.

Questo è un capolavoro che mi sento di consigliare sia ai fans accaniti della band che ai cultori della musica con la “M” maiuscola, ma soprattutto a coloro che, colpevolmente, non li hanno mai ascoltati.

Tracce:
01 – Untethered Angel
02 – A Nightmare To Remember
03 – Fall Into The Light
04 – Barstool Warrior
05 – In The Presence Of Enemies – Part 1
06 – Pale Blue Dot
07 – Scenes Live Intro – Instrumental
08 – Scene One: Regression
09 – Scene Two: I. Overture 1928
10 – Scene Two: II. Strange Déjà Vu
11 – Scene Three: I. Through My Words
12 – Scene Three: II. Fatal Tragedy
13 – Scene Four: Beyond This Life
14 – Scene Five: Through Her Eyes
15 – Scene Six: Home
16 – Scene Seven: I. The Dance Of Eternity Instrumental
17 – Scene Seven: II. One Last Time
18 – Scene Eight: The Spirit Carries On
19 – Scene Nine: Finally Free
20 – At Wit’s End
21 – Paralyzed (Bonus Track)

Formazione:
John Myung – Bass
John Petrucci – Guitars, Additional Vocals
James LaBrie – Vocals
Jordan Rudess – Keyboards
Mike Mangini – Drums

Sito Internet: https://dreamthater.net
Facebook: https://www.facebook.com/dreamthater

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.