MELVINS 1983 – Working With God

Melvins
Titolo: Working With God
Autore: Melvins 1983
Genere: Indie Noise, Noise Punk Rock
Anno: 2021
Voto: 8 +

Visualizzazioni post:103

… e vanno avanti. Indefessi. Per i Melvins nulla è mai abbastanza. Tutto; e molto di questo tutto. Fin quasi al troppo, all’irraggiungibile. Qualunque cosa li titilli trova sfogo in qualche forma. Mini-album, singoli, etichette a rotazione, album, formazioni semi-aperte e alternate, sortite soliste, EP, eventi straordinarî, dischi variamente collaborativi, reinterpretazioni, ristampe in pressoché costante mutamento… se vi salta in mente qualcosa, chiedete in giro e i Melvins potrebbero averlo già fatto.
E c’è di più: non è obbligatorio farseli piacere.

Per questo album vogliono essere chiamati Melvins 1983 (ma non in copertina) come già su Beer Hippy, su Mullet (i cui quattro brani sono condivisi con Working With God [con lievi variazioni ai titoli – ovvio]), su Gaylord, su uno split con sé stessi (…) della serie Sugar Daddy Live Split Series. Questione ritrattata all’atto di inserire brani di alcuni dei suddetti lavori sulle raccolte-pastiche Tres Cabrones (a nome Los Melvins, chiaramente) e Basses Loaded (Melvins in copertina ma The Melvins all’interno, per gradire).

Tutto chiaro adesso??

Alla batteria il co-fondatore Matt Dillard, mentre Crover passa al basso. Ma è solo per adesso; e magari lo sarà anche più avanti. « Si può fare? » – « Sì » – « Bene, allora facciamolo ». Dillard ha uno stile più piano, più diritto. Perfetto per pezzi come “The Great Good Place”, “Boy Mike” e quel mezzo capolavoro di “Bouncing Rick”. Working With God contiene quasi tutto ciò che sono i Melvins. C’è il noise, c’è il punk, ci sono gli sproloquî dissacranti, ci sono le riletture deformate alla bisogna – “I Fuck Around” (“I Get Around”, The Beach Boys, 1964), “1 Fuck You” (“You’re Breakin’ My Heart”, Nilsson, 1972) “Good Night Sweetheart” (“Goodnite Sweetheart, Goodnite”, The Spaniels, 1951-’53) – e la sfida a rintracciarle, ci sono le volgarità, i Flipper, il garage, la SST e la spontanea inimicizia popolare.

Come già detto, non è obbligatorio farseli piacere. E a loro, crediateci o meno, non interessa un fico secco.

Tracce
01.  I Fuck Around
02.  Negative No No
03.  Bouncing Rick
04.  Caddy Daddy
05.  1 Brian, The Horse-Faced Goon
06.  Brian, The Horse-Faced Goon
07.  Boy Mike
08.  1 Fuck You
09.  Fuck You
10.  The Great Good Place
11.  Hot Fish
12.  Hund
13.  Good Night Sweetheart

Formazione
Dale Crover: basso
Matt Dillard: batteria
Buzz Osborne: chitarra, voce principale

http://www.themelvins.net/
https://www.facebook.com/melvinsarmy
https://ipecac.com/
https://melvinsofficial.bandcamp.com/
https://www.instagram.com/melvinsdotcom/

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.