ANGEL MARTYR – Nothing Louder Than Silence

Titolo: Nothing Louder Than Silence
Autore: Angel Martyr
Genere: Heavy Metal
Anno: 2021
Voto: 8

Visualizzazioni post:303

A quasi quattro anni da “Black Book : Chapter One”, finalmente tornano con un nuovo album gli Angel Martyr, band che apprezzo tantissimo e di cui seguo le gesta musicali sin dai loro esordi: la nuova fatica dei Nostri – rinnovati con l’ingresso di Niccolò Vanni alla batteria – si intitola “Nothing Louder Than Silence” e, come il suo predecessore, viene pubblicato con il supporto della label tedesca Iron Shield Records.

Dopo i consueti e numerosi ascolti dedicati a “Nothing Louder Than Silence”, posso affermare che ritrovare oggi gli Angel Martyr sia come incontrare un amico che non si vede da molto tempo: magari c’è qualche pelo bianco nella barba, la stempiatura è un po’ più pronunciata ed i doveri genitoriali hanno preso il posto delle spensierate serate alcoliche di qualche anno prima.. ma è sempre lui, i tratti somatici non tradiscono e le passioni, gli interessi e lo spirito sono rimasti quelli di sempre.

Questo perchè nel nuovo album del trio toscano ritroviamo la poderosa energia e quell’urgenza metallica che tanto ce li ha fatti adorare con le precedenti release, ma implementate da alcune piccole novità che rendono ancora più gustose – e longeve in termini di permanenza nello stereo – le composizioni, qui maggiormente strutturate e variegate rispetto a quanto realizzato in passato: i pezzi sono sempre diretti e roventi (l’affascinante titletrack, il sapore Running Wild dell’ottima “Black Twin Rising”), ma in alcuni casi ho avuto l’impressione di ascoltare almeno due canzoni racchiuse in una sola (l’opener “The Legion Of The Black Angels”, “Climbing The Walls Of The Abyss”, la lunga e conclusiva “My Name Is Legion”), il che aumenta il piacere all’ascolto.

Se la venatura epica è rimasta pressochè immutata, sono leggermente aumentate le atmosfere oscure, promosse da passaggi acustici ed altri più cadenzati, oltre che attraverso il cantato del bravissimo Tiziano – l’ho scritto ovunque su queste pagine, lo trovo un cantante strepitoso! – che su questo album ci offre un più ampio raggio d’azione interpretativo, anche se grinta, potenza ed alti registri (meno che in passato, a mio parere) ovviamente non mancano: ottimo anche quando si produce in vocals barbariche come sulla sferzante ed articolata “The Legion Of The Black Angels”, mentre quelle che potete sentire sulla vigorosa “Forgotten Metal”, brano dedicato al Maestro Mark Shelton, sono realizzate da Tann degli Ironsword. Altro elemento di sorpresa sono alcune ritmiche piuttosto atipiche per queste classicissime sonorità come, ad esempio, nell’appena citata “Forgotten Metal” o il blast beat – mai me lo sarei aspettato in un disco degli Angel Martyr! – inserito nella malvagia ed articolata traccia di chiusura.

Dettagli? Forse si, ma tutti ben godibili grazie ad una produzione dai suoni complessivamente migliori rispetto al precedente album, fattore che dona una marcia in più a “Nothing Louder Than Silence”: prendendo in prestito le parole dello stesso Tiziano, effettivamente questo album mette in evidenza una band più matura, ed io aggiungo che mostrano la capacità di restare fedeli al loro credo musicale ampliandolo e diversificandolo grazie a piccoli ma efficacissimi accorgimenti: gli Angel Martyr sono sempre loro, suonano heavy speed metal di qualità e picchiano sempre duro, ma i colpi che assestano sono più vari e meglio mirati! Dunque, con “Nothing Louder Than Silence” l’agguerrito trio toscano compie un abbondante passo in avanti in termini di qualità: se avete amato “Black Book..”, tuffatevi ad occhi chiusi su questo secondo album firmato Angel Martyr! Disco da avere assolutamente, band da supportare totalmente: complimenti ragazzi, avanti così!

Tracce:
1. Black Rose On A Frozen Grave (intro)
2. The Legion Of The Black Angels
3. Forgotten Metal
4. Black Twin Rising
5. Climbing The Walls Of The Abyss
6. Marked By The Woodblade
7. Reckless Master
8. Nothing Louder Than Silence
9. The Arrival In Geresenes’ Land
10. My Name Is Legion

Formazione:
Tiziano “Hammerhead” Sbaragli – voce, chitarra
Dario “Destroyer Rostix” Rosteni – basso
Niccolò Vanni – batteria

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/angelmartyr.heavymetal
Etichetta Iron Shield Records – https://www.ironshieldrecords.de

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.