IRONBOURNE – IronBourne

Titolo: IronBourne
Autore: IronBourne
Genere: Heavy Metal
Anno: 2021
Voto del redattore HMW: 7
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:227

Eh lo so, sono un po’ in ritardo con questo album. Il problema è che ci sono così tanti dischi di cui vorrei occuparmi ma così poco tempo libero da dedicarvi che – nonostante spesso debba fare dolorose rinunce – le tempistiche si dilatano inesorabilmente con conseguente aumento degli arretrati: tra questi vi è anche l’album omonimo degli IronBourne, nome totalmente nuovo che compie il suo debutto discografico sulla lunga distanza con l’appoggio della teutonica Pure Steel Records.

Volendovi presentare meglio la band fornendo qualche dettaglio sulla sua storia, non è che ci sia poi molto da dire.. i Nostri si formano nel 2019 a Ludvika, cittadina della Svezia centrale, e tutto ciò che hanno prodotto ufficialmente ha visto la luce in questo 2021, ovvero un singolo digitale e, appunto, questo “IronBourne”, un disco che presenta al meglio i suoi autori più di qualsiasi bio! Forte di una resa alle casse piuttosto buona, la musica qui contenuta mi porta indietro nel tempo di almeno quattro decenni abbondanti: il suono degli IronBourne affonda le sue radici nel terreno britannico dei primi anni ottanta e si materializza attraverso un heavy metal tradizionale dalle ampie screziature hard rock; tanta energia e tantissima melodia convergono in brani non troppo lineari che mettono in giusto risalto le capacità esecutive e di scrittura della band, per un disco di ascolto piuttosto variegato e con parti corali che rimango facilmente impressi.

Almeno fino a “Twilight Of Gods”, “IronBourne” è un lavoro complessivamente davvero piacevole, dove troviamo una manciata di brani azzeccati come l’opener e singolo “The Dreamer”, la successiva “Elusive Reality”, la battagliera e muscolare “Twilight Of Gods”, mentre fa un po’ da spartiacque “Too Late”, ballata melensa ed insapore – e pure un po’ noiosetta – a cui fanno seguito brani come “Hit The Wall” e la veloce “Runaway”, buone composizioni ma un pizzico meno efficaci delle precedenti: alza la media di questa seconda parte del disco l’epica oscurità generata dalla conclusiva e più lunga “Year Of Judgement”.

Concludendo, questo omonimo debut album per gli svedesi IronBourne rappresenta sicuramente un biglietto da visita di tutto rispetto: un disco solido e, come dicevo più in alto, piacevole e ben realizzato, “IronBourne” potrebbe essere una gradevole sorpresa per gli amanti della NWOBHM più melodica!

Tracce:
1. The Dreamer
2. Elusive Reality
3. Varsel
4. Twilight Of Gods
5. Too Late
6. Covenant
7. Hit The Wall
8. Runaway
9. Year Of Judgement

Formazione:
Torbjörn Andersson – voce
Olof Geijer – chitarra
Jonas Windle – chitarra
Lars Andersson – basso
Stefan Viktorsson – batteria

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/ironbourneofficial
Etichetta Pure Steel Records – https://www.puresteel-records.com 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.