WaterCrisis : nuovo video online


Visualizzazioni post:798

La band campana WaterCrisis, dopo un periodo di silenzio, torna a proporre del materiale ripreso dal disco della band Sleeping Sickness uscito nel 2018 per l’etichetta Volcano Record & Promotion.
Quattro sono i brani estratti dall’album: Another Day Like The Others, Slaughter, It Drives You So Mad e The Hostesses Dies Alone. Di questi brani, sono state realizzate delle illustrazioni che descrivono il significato dei testi.
Sono stati riarrangiati in una versione tesa a delle sonorità più acustiche, lontana da quelle più aspre e distorte.
La decisione di realizzare questo progetto nasce dalla volontà della band di tornare ad essere presente all’interno della scena riportando alla luce il suo precedente lavoro mentre si prepara a pubblicare, in un futuro non molto lontano, del materiale del tutto inedito.
Le registrazioni sono state realizzate presso lo studio Cfm Sonoria di Mirabella (AV), a cura di Michele Manna come tecnico del suono e con la partecipazione di Pasquale Renna alla batteria, un musicista che contribuisce al sound del gruppo dando ai brani un tocco assolutamente personale ed incisivo.

Il primo brano che i WaterCrisis decidono di pubblicare è Another Day Like The Others, la sesta traccia dell’album di cuil il testo è stato scritto dalla cantante Caterina Salzano.

Descrizione del testo:

“Another day like the others è un testo che racconta di quanto la routine possa arrivare ad essere percepita come una condanna. Una routine fatta di abitudini nei gesti e nelle sensazioni che ogni giorno accompagnano la nostra vita: svegliarsi presto ed essere puntualmente in ritardo, rispettare le scadenze, fare ordine, sorridere anche se è l’ultima cosa che si vuole, mettercela tutta per soddisfare le altrui e le proprie aspettative, altrimenti, essere pronti a leggere sui volti di chi aspettava altro, soprattutto sul proprio, una delusione amara, sempre la solita. Darsi con disponibilità e gentilezza, fino a dividersi in innumerevoli pezzi sparsi e perdersi nelle proprie stesse intenzioni e volontà.
Essere fraintesi. Scusarsi. Capire. Non essere capiti. Ogni giorno. Essere però sempre pronti.
Sorridi.
Riposa.
Ripeti.”

Ascolta qui Another Day Like The Others:

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.