CANDLEMASS – Green Valley Live

Candlemass
Titolo: Green Valley Live
Autore: Candlemass
Genere: Epic doom metal
Anno: 2021
Voto Redazione HMW: 7+

Visualizzazioni post:80

Questo “Green Valley Live” è la nuova fatica discografica dei Candlemass, band che non ha sicuramente bisogno di presentazioni.

Realizzato nel luglio 2020 e unico live streaming in lockdown per la band svedese che ha ora deciso di pubblicarlo in formato cd+dvd (oltre che in vinile).

La scaletta pesca quasi totalmente fra i grandi successi dei primi dischi della band come “Solitude“,  “Ancient Dreams” e “Well Of Souls“(lasciando colpevolmente fuori il loro capolavoro “At the Gallows End”, ma sono gusti personali) con un solo pezzo recente (“Astorolus“) e una track di meno di 3 minuti (“Doom Jam“, con un inquietante e quasi psichedelico organo) che probabilmente – spero, perchè la ho apprezzata particolarmente – anticipa qualche futura nuova composizione. Come bonus track, infine, una versione di “Demon`s Gate” tratta dal soundcheck.

Il combo, capitanato dal bassista Leif Edling, non è certo nuovo a pubblicare dischi live solidi, decisamente granitici e soprattutto coinvolgenti (da fan della vecchia guardia non posso che non avere un debole per il “Live” del 1990 e il “Doomed for Live – Reunion 2002″) ma questo Green Valley Live risulta interessante soprattutto per chi non ha ancora avuto la possibilità di sentire la band live con il “nuovo” frontman.

Certamente questo è un disco particolare essendo un live senza pubblico, senza cori, senza grida e “partecipazione” ma è anche lo specchio del periodo che abbiamo e stiamo passando.

Devo dire che molti hanno storto il naso quando la band ha deciso di reclutare (nuovamente) Johan Längqvist (che avevo molto apprezzato anche in “The Door to Doom“) ma, se da un lato il suo predecessore Mats Levén aveva sicuramente una voce più potente, dall’altro il “primo” cantante (su disco, quanto meno) con le sue personali interpretazioni dei grandi classici dei Candlemass, riesce a trasmettere grandi emozioni e devo ammettere che mi ha convinto completamente, soprattutto in pezzi quali “A Sorcerer`s Pledge“, “Dark Are The Veils Of Death“, “Dark Reflections” oltre che ovviamente “Solitude“, mostrando però anche alcuni limiti (ad esempio in “Bewitched” e “Mirror Mirror“).

Godibile.

Doomed and approved!

Tracce:
1. Well Of Souls (Lockdown Session)
2. Dark Reflections (Lockdown Session)
3. Mirror Mirror (Lockdown Session)
4. Ancient Dreams (Lockdown Session)
5. Astorolus (Lockdown Session)
6. Bewitched (Lockdown Session)
7. Dark Are The Veils Of Death (Lockdown Session)
8. Under The Oak (Lockdown Session)
9. Doom Jam (Lockdown Session)
10. A Sorcerer`s Pledge (Lockdown Session)
11. Solitude (Lockdown Session)

Bonus track
12. Demon`s Gate (Lockdown Session – soundcheck)

Formazione:
Johan Längqvist – voce
Mats Björkman  – chitarra
Lars Johansson – chitarra
Leif Edling – basso
Jan Lindh – batteria

http://www.candlemass.se/
https://www.facebook.com/candlemass
https://www.instagram.com/candlemassdoom
https://peaceville.com/

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.