White Death : pubblicato il nuovo singolo


Visualizzazioni post:221

La band metal White Death rilascia il nuovo singolo “Spirits of open Fields” su tutte le piattaforme di streaming.
“Spirits of open Fields” è una canzone che ha lo scopo di sensibilizzare, suscitare emozioni che, molte volte, non siamo in grado di quantificare, ad esempio: il sorriso sincero di un bambino, i sogni, le fantasie, l’ingenuità, tra gli altri aspetti che compongono i valori portati dalla musica. L’intero strumentale è stato progettato per funzionare come una ninna nanna, alternando delicatezza e ritmi più intensi, voci melodiose e un assolo di chitarra che racchiude tutta questa atmosfera di buone vibrazioni.
Il brano è stato prodotto, registrato e masterizzato da Loud Factory Estúdios a San Paolo – Brasile, sotto la direzione di Wagner Meirinha e Thiago Assolini.

Il terzo singolo pubblicato dalla band White Death ha la copertina prodotta dal designer Fábio Vargas. Il riferimento su cui si è lavorato in questo disegno è il tempo e la sua misurazione attraverso i nostri valori personali e le (de) costruzioni che realizziamo nel corso della vita. Sebbene il mondo stia attraversando tempi difficili a causa della pandemia, tuttavia, lo sguardo sincero e innocente di un bambino riesce a impattare in modo tale da rivedere le nostre priorità con il tempo che abbiamo ancora.

Le ultime uscite del gruppo continuano a guadagnare importanza nei media internazionali, non solo per il loro peso e aggressività, ma anche per la qualità dell’Heavy Metal che la band suona. Priscylla Moreno continua a conquistare i fan con la sua voce unica e peculiare, seguendo la linea del Melodic Metal con tocchi sinfonici e ottimi arrangiamenti dei musicisti.

Formata da Priscylla Moreno (voce), Aldo Velasco (basso), Alan Jhonny (chitarra), Flávio Lempresley (batteria) e Caio Monteiro (chitarra), la band porta nel suo nome l’influenza delle storie di Simo Häyhä, un contadino finlandese che ha partecipato alla guerra invernale tra la Finlandia e l’Unione Sovietica nel 1939, che era considerato un eroe nazionale nel suo paese a causa dei suoi successi nella guerra. Alla sua base, è possibile osservare la forte influenza di altre band come Iron Maiden, DIO, Black Sabbath, Slayer, Metallica, Nightwish, tra gli altri.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.