La Janara : online il video di “Il Canto dei Morti”


Visualizzazioni post:339

Riceviamo e pubblichiamo:

È online il video musicale de Il Canto dei Morti, brano del gruppo heavy metal irpino La Janara estratto dall’album di debutto TENEBRA, uscito nel 2019 per la storica etichetta genovese BLACK WIDOW RECORDS.

Il video, scritto e diretto dal regista irpino Giuseppe Rossi (conosciuto per il corto Blue Crystel e il film 90 Secondi), è il terzo basato su una canzone dell’album, dopo Malevento e Violante Aveva un Osso di Capra, usciti tutti e due nel 2019 a pochi mesi dalla pubblicazione di TENEBRA, ma questa volta, nessuno dei membri della band appare nel video musicale. A prestare il volto alla protagonista del videoclip è Cristina Voloshyn, modella e attrice emergente alla sua prima esperienza nel mondo della musica. “Il Canto dei Morti” a differenza dei video precedenti è stato concepito come un vero e proprio cortometraggio narrativo: è la storia di una strega che ritorna dal regno dei morti grazie ad un patto con un demone (interpretato da Arianna Fico) per riabbracciare il proprio amato (interpretato dal fotomodello Jacopo Sallicandro) per un ultimo bacio.

“La figura della janara”, ha dichiarato Il Boia (Nicola Vitale, chitarrista e autore delle musiche e dei testi del gruppo, “è un pretesto che ho utilizzato per parlare dell’oppressione degli “ultimi”, in special modo, delle donne, cui abbiamo dedicato sia il nostro EP del 2017 “La Janara” sia il nostro primo LP, Tenebra, del 2019. L’intero album, Tenebra, racconta la storia di una donna oppressa e perseguita per la sua intelligenza ed il suo spirito critico. L’unico modo che ha per spezzare le catene dell’ignoranza e della cattiveria cui è sottoposta è quello di stringere un patto con il male in persona, ma, tragedia nella tragedia, il demone è ingannevole e a nulla varrà tale sacrificio”.

Nonostante sia in linea con gli altri due video della trilogia, questa volta il regista Giuseppe Rossi spinge più su un look vintage anni ‘60 e su un’atmosfera da favola dark. Nella creazione dello stile visivo è stato infatti ispirato da film come “La Maschera del Demonio” di Mario Bava e “DellaMorte DellAmore” di Michele Soavi, due grandi classici dell’horror italiano.

Nonostante la sua breve durata il videoclip ha subito un lungo processo di post-produzione, arrivando ad oltre 50 inquadrature con effetti speciali digitali. Le riprese si sono svolte interamente presso la country house “Il Serrone” a Guardia Lombardi (AV).

La Janara è un gruppo heavy metal, dalle forti influenze progressive e folk, nato nel 2015 a Grottaminarda (AV) che prende il nome dalla strega misteriosa che per secoli ha popolato leggende e racconti popolari della tradizione irpina e sannita. Il gruppo, guidato dal chitarrista e autore di testi e musiche il Boia (Nicola Vitale), la cantante e chitarrista la Janara (Raffaella Càngero), il bassista l’Inquisitore (Rocco Cantelmo) e il batterista il Mercenario (Antonio Laurano) ed il tastierista Il Diavolo (Giovanni Costabile), fonde le esperienze elettriche del dark sound italiano (Death SS, Paul Chain) ai temi della cultura popolare locale, ispirandosi alle antiche credenze, superstizioni e misteriose leggende che affondano le radici nella psiche del popolo meridionale sin dalle origini della sua storia. Il nuovo album “Tenebra”, ambientato in un’Irpinia antica e campestre, affronta il tema del lato oscuro dell’animo umano, dell’inevitabilità di cadere in preda al male e della sofferenza delle donne che, nel corso dei secoli, hanno sopportato il peso di una cultura che le ha umiliate e oppresse, e che solo attraverso riti pagani e invocazioni occulte si appropriano del posto che le spetta nella società. Il gruppo irpino è giunto al traguardo del primo full-length “Tenebra” dopo la pubblicazione di un demo autoprodotto nel 2015 e dell’EP “La Janara” nel 2017, distribuito sempre dalla Black Widow Records. Registrato fra i Blackness Studios di Rocco Minichiello a Grottaminarda (AV), la sala prove della band “la Cripta” con il tecnico del suono Michele Cappuccio e i Time Collapse Studios di Roma, dove è stato mixato e masterizzato da Riccardo Studer (Stormlord) e Alessio Cattaneo (Onryō), “Tenebra” si fregia della presenza di diversi special guest (Riccardo Studer degli Stormlord alle tastiere, Alessandro Liccardo degli Hangarvain negli assoli di chitarra di “Mephis” e “Or Poserai per Sempre” – che vede anche la presenza di Giulian degli Scuorn alla voce – e Alessio Cattaneo degli Onryō, che ha suonato il basso e programmato la batteria in “Ver Sacrum”).

Al momento la band si sta dedicando alla realizzazione del suo secondo LP, la cui uscita è prevista per il 2022.

Bandcamp: https://lajanara.bandcamp.com/

Facebook: https://www.facebook.com/lajanara

Instagram: https://www.instagram.com/lajanaraband/

Spotify: https://open.spotify.com/artist/6yGTpzrq26pP9pKlp8fcjf

Apple Music: https://music.apple.com/us/artist/la-janara/1024138164

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.