qqqØqqq – A Lustrum Before Revelations

Titolo: A Lustrum Before Revelations
Autore: qqqØqqq
Nazione: Italia
Genere: Elettronica Ambientale
Anno: 2021
Etichetta: Casetta, Contemplatio, È Un Brutto Posto Dove Vivere e Toten Schwan Records

Formazione:

Tommaso Busatto: sintetizzatore
Carlo Mantione: chitarra
La Piuma (ospite): voce
Volpe Mirko (ospite): sintetizzatore, percussioni


Tracce:

01.  R.I.H.T.M.A.
02.  A Lustrum Before Revelations
03.  Hypothesis

https://andiamoallacasetta.tumblr.com/
https://contemplatio.bandcamp.com/
https://eunbruttopostodovevivere.wordpress.com/
https://kurosilvia.wordpress.com/2017/12/20/chimere-impagliate/


Voto del redattore HMW: 6,5/10
Voto dei lettori: 10.0/10
Please wait...

Visualizzazioni post:316

Sei gli anni trascorsi dalla registrazione, cinque quelli citati dal titolo, quattro le case discografiche coinvolte, tre i pezzi inclusi, due i membri degli qqqØqqq. A Lustrum Before Revelations esce in coda a due EP/mini-album incorporei (entrambi 2015), un CD-R a tre con Murmur Mori e Yurugu’s Speech (2015), un CD in proprio (2017) e una cassetta a due con KAOSMOS (2019); ed è disponibile per l’acquisto presso i cataloghi di È Un Brutto Posto Dove Vivere, Casetta, Toten Schwan Records e Contemplatio.

Sedicenti esecutori di « minimalismo malinconico con un approccio meditativo », Busatto e Mantione si abbandonano a componimenti dilatati e riverberanti, imperniati attorno a tenui scalpellate di chitarra e piane di sintetizzatori. L’impressione è quella di una scrittura figlia di improvvisazione collettiva. “R.I.H.T.M.A.” apre la raccolta con eterei arpeggi, vocalizzi ipnotici e idiofoni esotici: per un brano che sa di distanti ritualità bianche e riposa accarezzato da una cruda dolcezza – come di ideale consonanza tra Estasia e Lili Refrain. “A Lustrum Before Revelations” fluttua su un cupo e stordente mantra di tastiera, cosparso di programmi percussivi e luminosi scivolamenti. Sempre più posseduta e ondeggiante. Una corrente grigia, umida. Poi l’impalpabile “Hypothesis”… per veleggiare al bagliore della Luna.

In copertina, un ampio dettaglio di “Bucorvo Nilgau”, di Kuro Silvia, parte della sua raccolta denominata “Chimere Impagliate”, dona un suggello di irrealtà in bianco e nero ad un’opera che non ne vuole sapere di essere maliziosa. Nessuna sorpresa che la serenissima coppia pensi a sé come ad « un canale per il Silenzio ».

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.