ANANDA MIDA – Karnak

Titolo: Karnak
Autore: Ananda Mida
Nazione: Italia
Genere: Funk Rock
Anno: 2021
Etichetta: Go Down, Vincebus Eruptum

Formazione:

Davide Bressan: basso
Max Ear: batteria
Conny Ochs: voce in “The Pilot”
Matteo Pablo Scolaro: chitarra fuorché in “Jam With Mario”
Alessandro Tedesco: chitarra
Mario Lalli (ospite): chitarra in “Jam With Mario”


Tracce:

01.  Anulios
02.  Jam With Mario
03.  The Pilot

http://www.vincebuseruptum.it/
https://www.behance.net/eeviac-artworks


Voto del redattore HMW: 6,5/10
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:123

Si stanno spalancando le porte dell’archivio dal vivo, ultimamente, alla Go Down – qui a braccetto con la Vincebus Eruptum. Noi non ce ne lagniamo e, anzi, ringraziamo di tale abbondanza.

Ananda Mida. L’idea di “collettivo musicale” è forse più figlia del fascino sessanta-settantiano che non una realtà sostanziale, avendo il gruppo una formazione che pare invero piuttosto ferma – ed ospitale, sì. Lo spirito del rock acido-psichedelico di quegli anni può dirsi tuttavia preservato e non è la solita sparata priva di fondamenti concreti. Preservato e riverito.

Lavoro interlocutorio, poco più di un singolo (ma “EP” ormai impazza indisturbato mentre “singolo” è relegato al vacuo branetto privo di lato B), Karnak offre tre pezzi registrati in concerto: il 12 – 08 – 2018 a Treviso i primi due, il 23 – 07 – 2019 a Mirano il terzo.

Max Ear ha sempre puntato a qualcosa di più che un passivo riconoscimento verso certe figure iconiche, sicché ha ora trovata una scusa qualunque per dar testimonianza del momento in cui Mario Lalli (Fatso Jetson e Yawning Man [Go Down ha da poco ristampato Live At Maximum Festival, di questi ultimi]) e gli Ananda Mida condivisero un’improvvisazione su base rock-funk che procedette in un flusso di dialogo continuo; senza particolari picchi, ad esser sinceri. A suo corollario, una resa strumentale di una canzone presente su Anodnatius – rock da montagne russe – e quella che apre Cathodnatius – classe e bellezza e rock e funk (qualcuno ha detto “In Through The Out Door”?) graziati, sul disco come sul palco di Mirano, dalla splendida, carezzevole voce di Conny Ochs.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.