GOAD – La Belle Dame

Titolo: La Belle Dame
Autore: Goad
Nazione: Italia
Genere: Progressive Rock
Anno: 2021
Etichetta: My Kingdom Music

Formazione:

Maurilio Rossi: musica, testi, arrangiamenti, voce, tastiere, piano, chitarra, basso, batteria
Gianni Rossi: chitarra
Alessandro Bruno: chitarra, violino, flauto, sax, oboe
Paolo Carniani: batteria
Francesco Diddi: chitarra, violino, flauto
Antonio Vannucci: tastiere
Filippo Trentastasi: batteria
Martin Rush: effetti sonori, basso, voce


Tracce:

01. The Haunted Palace In The Poe’ Land
02. The Queen Of The Valley
03. The Man In The Dreamland
04. Magic Stairway pt. 1
05. Magic Stairway pt. 2
06. Magic Stairway pt. 3
07. To Sorrow Good Morrow pt. 1
08. To Sorrow Good Morrow pt. 2
09. To Sorrow Good Morrow pt. 3
10. To Sorrow Good Morrow pt. 4
11. To Sorrow Good Morrow pt. 5
12. The Sweetness Of The Pain pt. 1
13. The Sweetness Of The Pain pt. 2
14. The Sweetness Of The Pain pt. 3


Voto del redattore HMW: 7,5/10
Voto dei lettori: 9.8/10
Please wait...

Visualizzazioni post:201

Nuovo disco per i Goad di Maurilio Rossi, storica band progressive rock fiorentina nata nel 1974: “La Belle Dame” è un disco difficile, che richiede numerosi ascolti per comprendere il lavoro fatto dai musicisti nostrani.

Le quattordici canzoni presenti sono tutte opera di Maurilio Rossi, che è il mastermind del progetto: durante l’ora scarsa di ascolto si alternano pezzi strumentali a brani con vocal tipicamente settantiane, ricercate e particolari: ci sono passaggi che mostrano l’amore del compositore italiano per la scuola di Canterbury, con rimandi ai primi Genesis. “La Belle Dame” colpisce per il gusto retrò e per le soluzioni molto genuine e semplici, a partire dalla copertina che è anni luce in contrasto con l’iper-realismo imperante: sembra di essere catapultati in un vecchio club di quaranta anni fa, fumoso, oscuro e anche un po’ particolare.

Posso dirvi quindi che i Goad possono essere un gruppo interessante per gli amanti del prog, a patto di non essere troppi pignoli e lanciarsi alla ricerca di rimandi e/o citazioni più o meno volontarie: siamo nel 2021 ed è stato scritto quasi tutti in ambito musicale, quindi vi consiglio di prendervi del tempo e ascoltarvi con calma e attenzione questo bel disco tricolore…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.