Jinjer : secondo singolo e video di “Mediator” online


Visualizzazioni post:592

L’annuncio del nuovissimo disco dei JINJER, Wallflowers, in uscita il 27 agosto su Napalm Records, non solo ha smosso tutto il mondo e deliziato recensori e fan internazionali, ma il primo singolo della band, “Vortex”, ha già raggiunto 2,5 milioni di stream/visualizzazioni su più piattaforme in poco tempo.

Continuando la loro inarrestabile strada verso la vetta, la band ha appena pubblicato il secondo singolo “Mediator” e un nuovo video musicale che spacca. La seconda traccia tratta dal nuovo album dimostra ancora una volta che la loro visione sonora unica combinata con l’attitudine visual è impareggiabile. Un drumming frenetico combinato con attacchi di basso e chitarra tecnicamente abili e veloci, che si fondono con l’ineguagliabile mix della voce di Tatiana Shmayluk, pungenti passaggi rap e feroci growl. Il bombardamento audiovisivo di alta qualità della canzone attira lo spettatore nell’incantesimo e costruisce l’antitesi visiva dell’utopia postmoderna trattata nel brano.

I JINJER dicono del nuovo singolo:

“Con l’avanzare degli anni, spesso ci rendiamo conto che il mondo intorno a noi è lontano da quello che ci aspettavamo che fosse. Con gli occhi di un bambino tutto sembrava molto più colorato, migliore e ottimista, vero? Quando è diventato tutto sbagliato? Quando è diventato tutto così grigio? È davvero colpa del mondo? O si tratta solo di noi che inseguiamo gli obiettivi sbagliati… le carriere, le ambizioni e le conquiste sbagliate, piuttosto che abbracciare una verità importante… Riformulando le parole di John Lennon, se uno insegue qualcos’altro oltre alla felicità, allora non ha capito affatto la vita…”

Guarda/Ascolta “Mediator”:

Già considerato come uno degli album metal più attesi dell’anno, con Wallflowers, i JINJER dimostrano ancora una volta la loro eccezionale abilità nel mescolare groove, prog, alternative e influenze sperimentali per creare un suono diverso da qualsiasi cosa che sia mai venuta prima.

Eugene Abdukhanov dice dell’album:
“Crescere creativamente è sempre stato un obiettivo importante per noi. Il giorno in cui i JINJER smetteranno di cercare nuovi orizzonti musicali sarà il nostro ultimo giorno come band. Avremmo potuto sfornare quello che i nostri pari si aspettavano da noi o produrre cloni senza fine, ma non lo abbiamo mai fatto e mai lo faremo. Invece, abbiamo scritto un album il cui livello di emozioni va dall’aggressività più feroce che abbiamo mai avuto, alle melodie più intricate e alle atmosfere più malinconiche che si possano ottenere dalla nostra musica. Abbiamo deciso di strappare tutti i possibili confini stilistici senza badare al successo finanziario o alla competizione con i nostri album precedenti. Wallflowers è un diverso tipo di album musicalmente e visivamente. Riguarda la nostra identità come gruppo, come individui e una chiara dichiarazione che siamo diversi dalla maggior parte degli artisti … e che va bene fare le proprie cose.”

Pre-ordina la tua copia di Wallflowers: https://smarturl.it/Wallflowers-NPR

Wallflowers non solo presenta un prossimo passo metodico e premeditato nella già imponente carriera della band, ma inoltre, rispecchia le avversità personali che ha affrontato a causa degli eventi mondiali dell’ultimo anno. Wallflowers non è solo un aggiornamento del progressive groove metal sound che tutti i fan dei JINJER desiderano, ma anche una pentola a pressione di abilità tecnica musicale, furia emotiva e un’intensa colonna sonora che si adatta allo straziante stato del mondo di oggi. Provenienti dalla regione ucraina di Donetsk, devastata dal conflitto, ma comunque chiamando Kiev la loro base, i JINJER davvero non risparmiano parole – o riff – su Wallflowers. La loro eccezionale precisione del metal moderno abbinata a un’attitudine dura come le unghie gli ha fatto guadagnare una fanbase feroce e rabbiosa e una massiccia acclamazione da parte della critica, rendendo i JINJER una delle band di cui si parla di più oggi e procurando loro molte esibizioni sold out in tutto il mondo. Con quasi tutte le uscite dei JINJER composte tra van, stanze dei backstage e tour incessanti, Wallflowers continua dove il suo predecessore Macro ha lasciato, solo che questa volta con meno distrazioni e più tempo per concentrarsi sulla scrittura delle canzoni.

Il nuovo album Wallflowers è ora disponibile nei seguenti formati:
– Deluxe Box (Box numerato a mano, Shirt in edizione limitata (disponibili diverse taglie), 7″ Black incl. 2 Bonus Tracks, CD Digipak (Sleeve)) – Limitato a 1000 copie (SOLO tramite il Mailorder Napalm)

– Vinile verde, nero e bianco (7″ bianco incl. 2 Bonus Tracks, Picture Offsetpaper 12″ Booklet autografato, Gatefold numerato a mano, Artwork alternativo) – Limitato a 400 copie (SOLO tramite il Mailorder Napalm) – SOLD OUT
– Vinile White Vortex – Limitato a 500 copie (SOLO tramite il Mailorder Napalm Row/Europe) – SOLD OUT
– 1 LP Gatefold Nero
– Vinile dorato – Limitato a 500 copie (SOLO Napalm NorAm)
– MC (Bianco) – Limitato a 100 copie (SOLO tramite il Mailorder Napalm) – SOLD OUT

– MC (Smokey Clear) – Limiata a 150 copie (SOLO Napalm Mailorder) – NUOVO
– 1 CD Digipak
– 1 CD Digipak + Shirt Bundle (Mailorder Napalm)
– album digitale

È possibile trovare altri formati ed edizioni limitate speciali insieme al nuovo merch sul negozio online dei JINJER QUI!

Tracklisting:

1          Call Me a Symbol
2          Colossus
3          Vortex
4          Disclosure!
5          Copycat
6          Pearls and Swine
7          Sleep of the Righteous
8          Wallflower
9          Dead Hands Feel No Pain
10        As I Boil Ice
11        Mediator
I JINJER saranno in Italia per un’unica data il 29 Agosto a CREMA (IT) per il Crema Luppolo in Rock.
I JINJER sono:
Tatiana Shmayluk – Voce
Roman Ibramkhalilov – Chitarra
Eugene Abdukhanov – Basso
Vlad Ulasevich – Batteria

JINJER online:
FACEBOOK
TWITTER
INSTAGRAM
HOMEPAGE
NAPALM RECORDS

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.