Aeon: dettagli del nuovo album “God Ends Here” e nuovo singolo


Visualizzazioni post:86

Il 15 ottobre, gli Aeon pubblicheranno il loro nuovo album, God Ends Here, via Metal Blade Records. Per una prima anteprima del disco, un lyric video per il nuovo singolo, “Church of Horror”, può essere visto qui di seguito.

Con Aeons Black del 2012 che si erge come uno degli album death metal più significativi del ventunesimo secolo, è stata una lunga attesa per il seguito. Nel 2021, gli svedesi Aeon tornano finalmente con il loro successore, God Ends Here, e nel farlo alzano la posta con un disco che è più grande, più duro e più forte in ogni modo. Una collezione più oscura e ancora più epica, è tutto ciò che un fan degli Aeon potrebbe desiderare con alcune sorprese in serbo, spingendo il genere in nuove direzioni e affermando ancora una volta che sono una delle band più importanti del metal estremo.

La ragione principale dell’intervallo tra un disco e l’altro sta nel trovare il giusto batterista, avendo avuto alcuni passaggi tra le loro fila nel frattempo, il batterista dei Dark Funeral/Imperium Janne Jaloma ora si occupa del kit. Al suo debutto discografico con la band c’è anche il bassista Tony Östman, che si è unito nel 2013, durante il ciclo di tour di Aeons Black. Anche il chitarrista Daniel Dlimi, che ha lasciato l’ovile degli Aeon nel 2013, è tornato nei ranghi della band nel 2019, il che ha ispirato il chitarrista Zeb Nilsson a scrivere, essendogli mancato molto collaborare con lui.

La batteria è stata registrata nello Studio Starköl di Jaloma, le chitarre e il basso nel Rise to Dominate Studio della band, e le voci sono state registrate al Metallfabriken Studio, dove è stato fatto anche qualche re-amping di chitarra. Il produttore Ronnie Björnström, che ha presieduto Aeons Black, ancora una volta ha supervisionato i lavori, assicurandosi che tutto suonasse il più grande possibile. Espandendo la tavolozza sonora ci sono archi e cori, gli elementi orchestrali programmati principalmente da Nilsson con Dlimi che gestisce quelli su “Mephistopheles”, mentre Nilsson scrive le parti del coro. Con il drammatico artwork dell’artista italiano Paolo Girardi il pezzo finale del puzzle, il pacchetto finito estende l’eredità degli Aeon e dà al genere la spinta che era stata prevista fin dall’inizio. Possono essere stati via per molto tempo, ma non fate errori: Gli Aeon sono tornati, e God Ends Here farà strage di tutti.

God Ends Here track-listing
1. The Nihilist
2. Liar’s Den
3. Let It Burn
4. Orpheus Indu Inferis
5. Church of Horror
6. Deny Them Eternity
7. Forsaker
8. Into the Void
9. God Ends Here
10. Severed
11. Just One Kill
12. Mephistopheles
13. Let the Torturing Begin
14. Despise the Cross
15. Overture: Magnum Reginae
16. Queen of Lies

Photo credit: Tony Östman

Aeon line-up:
Tommy Dahlström – vocals
Zeb Nilsson – guitars
Daniel Dlimi – guitars
Tony Östman – bass
Janne Jaloma – drums (session)

Aeon online:
https://www.facebook.com/aeon666
https://www.youtube.com/user/aeon666com
https://www.instagram.com/aeon_666

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.