ZÜÜL – Howl Of The Wolf

Titolo: Howl Of The Wolf
Autore: Züül
Nazione: Stati Uniti d'America
Genere: Heavy Metal
Anno: 2010
Etichetta: High Roller Records

Formazione:

The Baron Batteau – voce

Mike “The Butcher” Bushur – chitarra

Hateful Jared – chitarra

Bob Scott – basso

The Mosquito Hawk – batteria


Tracce:

1. Howl Of The Wolf
2. Skull Splitter


Voto del redattore HMW: 7/10
Voto dei lettori: 8.0/10
Please wait...

Visualizzazioni post:245

Quella del 2010 è stata un’ottima annata per gli americani Züül, passati da queste parti tra Maggio e Giugno con il loro primo full lenght “Out Of Time”, un valoroso concentrato di heavy metal senza tempo che ha raccolto ampi consensi tra i cultori dei suoni più incontaminati, un successo che ha reso necessaria una seconda stampa della versione in CD dell’album e che ha portato la band a sostenere diversi live show, tra cui un tour di nove giorni al fianco degli High Spirits.

Tali risultati devono aver confortato non poco i ragazzi della High Roller Records, che decidono di scommettere nuovamente sul nome degli Züül rilasciando “Howl Of The Wolf”, un singolo in formato 7” dalla tiratura limitata a 1000 copie, di cui 300 in vinile bianco e nero e le rimanenti 700 sul classico supporto nero.

Rispetto a quanto ho avuto il piacere di assaporare su “Out Of Time”, in casa Züül non è cambiato nulla: innovazione e sperimentazione sono termini assolutamente fuori luogo quando si parla del combo dell’Illinois, dato che la via musicale percorsa dai Nostri è lastricata di genuina, passionale e totale devozione alle sonorità che furoreggiavano nell’Inghilterra degli anni ottanta!

Si parla dunque di un heavy metal classico che rimanda alla prima ondata della NWOBHM, dove l’influenza prevalente è esercitata dagli Iron Maiden dell’omonimo esordio e del successivo “Killers”: ritmiche dirette ed incalzanti, ottime melodie chitarristiche, riff intriganti ed una voce dal timbro corposo convergono in due pezzi di grande impatto e traboccanti di energia, assolutamente in linea con il materiale presente su “Out Of Time”.

Non c’è molto altro da aggiungere, a parte una citazione di lode per il bell’artwork che accompagna il 7” – firmato dalla brava Christina Casperson – ed una curiosità che riguarda i brani: a differenza di “Skull Splitter”, la titletrack non comparirà nella scaletta del prossimo album.

Se vi siete innamorati del sound profondamente retrò degli Züül grazie al disco precedente, non lasciatevi sfuggire “Howl Of The Wolf”: sono solo due canzoni ma davvero valide, e poi come si fa a non sostenere una band come questa?? Grandi!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.