PUTREVORE – Miasmal Monstrosity

Titolo: Miasmal Monstrosity
Autore: Putrevore
Nazione: Spagna e Svezia
Genere: Death Metal
Anno: 2021
Etichetta: Xtreem Music

Formazione:

Rogga Johansson: chitarra, basso
Dave Rotten: voce

Brynyar Helgetun (turnista): batteria


Tracce:

01.   Those Who Dwell Beyond
02.   Vortex Devourer
03.   Terrible End Of The Conjurer
04.   Clad In Skin And Rot
05.   Bloodlust Of The Sleepers
06.   Miasmal Monstrosity
07.   The Fleshmen Awaits
08.   With Tentacles Adorned
09.   Consume All Flesh


Voto del redattore HMW: 4,5/10
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:196

Da dove partire? Questo è un disco che mi scatena odio e amarezza. Anzi, uno di quei dischi che mi scatenano una dose IMMENSA di odio e amarezza. Al di là, o proprio in sua virtù, della statura – più o meno ragguardevole che sia – degli esecutori coinvolti, sui quali digredirò tra un attimo, e nella grande certezza della sua ridondanza, la mia domanda, che ridurrò all’asetticità di un avverbio abbandonato a sé stesso, è “perché?“.

Per verboso che si profili l’articolo, procedo pur nel conforto della nozione che la nostra rivista non ha mire nettamente enciclopediche bensì, più modestamente, divulgative: tacitamente autorizzata dunque a fondere e sovrapporre, il più armonicamente possibile, l’opera d’arte e l’osservatore.

Chi segue la scena da una quantità fortunata di tempo, sa che Repulse e Drowned furono case discografiche necessarie al movimento death metal e gore grind, che gli Avulsed (e probabilmente gli Haemorrhage) furono un fenomeno unico, che la tecnica di Dave Rotten stesso era oggetto di ammirazione quando non di studî e che, a giochi globalmente fatti, la più posteriore delle succitate case venne infine convertita in Xtreem Music. Il codice XM 017 spettò a un album di tali Paganizer, allora impiego principale di Rogga Johansson, il quale da lì ai giorni nostri ha preso parte a – letteralmente – decine e decine di gruppi e registrazioni: Kam Lee, Paul Speckmann e Dave Ingram sono gli unici nomi di statura estraibili da scricchiolanti cassetti della memoria. Per finire, presente e passato sodale dei due, e del suo palese connazionale in primis, è Brynyar Helgetun – ora come socio e ora come fornitore, a seconda delle esigenze comuni.

Ostentato ora il cappello introduttivo, torniamo tout court alla domanda e alla sua inevitabile ridondanza. Andrebbe tirato in ballo molto, indagando innanzitutto e il fragile equilibrio che governa morale ed estetica e la (opinabile?) necessità di imparziale autocritica compositiva. Nondimeno, dopo giorni e giorni di turbamenti e susseguenti dissertazioni caustiche e derisorie, e con gran tiremmolla di redazioni e cancellazioni per mia stessa mano, si è fatta infine largo la pace. Non già la vera pace, piuttosto la resa. Se volete, il martirio.

Le composizioni di Miasmal Monstrosity sono di piattezza ed inutilità sin affascinanti. Non c’è giro, né di chitarra né di batteria, che lasci una qualche ombra di sé. Quanto alle linee dello Spagnolo, è difficile pensare che miriametrici viavai di cartellette compresse siano (nel death metal ma non solo) una fruttuosa alternativa ad ore ed ore trascorse in sala a creare, provare, improvvisare, suonare insieme – antivaccinisti o normoallineati che si sia – e guardarsi ingrugniti negli occhi rossi di sudore. Pochi attimi di orgoglio in “With Tentacles Adorned”, guarda caso scelta a presentazione.

Appurato che le canzoni sono perlopiù prive di valore, è infine agilmente indovinabile che ciascuno degli strumenti propriamente detti risulti semplicemente disintegrato dall’immancabile produzione pop. Ne è stato preso atto da un pezzo, certo, ma rimane che questi suoni sono semplicemente ridicoli; una presa in giro e nulla di meno.

Ho già parlato di amarezza?

P. S. _ Il piccolo errore in uno dei titoli non è dovuto a svista redazionale.

P. P. S. _ Voglia di Rotten? Perché non tentare con Seven Years Of Decay, degli Avulsed? Curiosità per Johansson? Che ne dite di Curse Of The Skinless Bride, dei The Grotesquery?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.