Primordial Serpent : nuovo EP in streaming e download digitale


Visualizzazioni post:137

La one man black metal band canadese PRIMORDIAL SERPENT è felice di annunciare che il nuovo EP Under The Sign Of The Bloodmoon è finalmente disponibile nei formati streaming e digital download. L’album potete inoltre ascoltarlo in tutta la sua interezza sul canale YouTube di Order Ov The Black Arts:

PRIMORDIAL SERPENT è una one man black metal band con base a Winnipeg, Manitoba, Canada nata dalla mente di Geoff Coran. Con una precedente carriera in band drone metal e dungen synth, Geoff ha iniziato ha iniziato a scrivere materiale black metal nell’Agosto del 2020. 

Il progetto è influenzato da tutto ciò che fa parte della voglia di evasione di Geoff. Può trattare di natura, mitologia, fantasia e autoriflessione. Geoff, avventurandosi in vari territori ad ogni nuova release, ha deciso questa volta di entrare nel regno dei videogiochi e scrivere un album basato su un videogioco a cui tiene molto, chiamato Bloodborne. Bloodborne è un gioco molto criptico, incredibilmente profondo, oscura e quindi molto adatto al black metal. Geoff si è preso perciò la responsabilità di scrivere musica e testi che si adattasse al tema generale del gioco. La parte bella dell’album è che, anche se la musica è influenzata da un gioco, non devi essere un giocatore per apprezzarla. Ogni singola traccia racconta per la maggior parte la propria storia, mentre la musica presenta un tono molto oscuro e aggressivo, in alcuni punti persino gotico. La musica di PRIMORDIAL SERPENT fornisce molto a un ascoltatore che ha interesse per quei temi, che sia un giocatore o meno. 

L’EP è stato registrato, mixato e masterizzato da Geoff Coran stesso, mentre l’artwork è opera di Monorthern

Under The Sign Of The Bloodmoon è disponibile su

Bandcamp: https://bit.ly/3atyYvB

Spotify: https://spoti.fi/3iWqMZz

Amazon : https://amzn.to/3FPGbEX

PRIMORDIAL SERPENT Online:

Facebook

Instagram

YouTube

Spotify

Bandcamp

The Metallist PR

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.