EVIL SPELL – Padre Vostro

Titolo: Padre Vostro
Autore: Evil Spell
Nazione: Italia
Genere: Black, Speed Thrash
Anno: 2021
Etichetta: Music For The Masses

Formazione:

Igor – Batteria
Filo – Voce, chitarra
Paul – Chitarra
Gigi – Basso


Tracce:

01 – Horrid
02 – Padre Vostro
03 – Masonic Scum
04 – Cardinal Rapist
05 – Necrology
06 – Antisocial Satan
07 – Pain
08 – Sacrifice
09 – Evil Slaughter


Voto del redattore HMW: 7/10
Voto dei lettori: 8.0/10
Please wait...

Visualizzazioni post:133

Terza fatica discografica, sotto l’ala protettrice dell’etichetta Music For The Masses, per i malefici, terrificanti ed italianissimi Evil Spell, gruppo nato nell’A.D. 2006 dall’unione del batterista Igor, del cantante Filo e del bassista Fra (tutti ex membri dei Templars) e del chitarrista Salvo. Sin dagli esordi i nostri si sono votati anima e corpo alla ricerca di sonorità oscure, terribilmente assassine e velocissime, toccando molto spesso sia i lidi dello speed thrash sia quelli del black. Dopo aver pubblicato il primo demo omonimo ed aver sostenuto un’estenuante ma estremamente fruttuosa gavetta dal vivo, il gruppo deve affrontare un cambio di formazione a causa della defezione del chitarrista Salvo, che è degnamente rimpiazzato dal talentuoso e malvagio Paul, ex membro di End ed Anti.

Si riesce a pubblicare il secondo demo, First Attack, ma la vera consacrazione arriva nel 2010 con la pubblicazione del primo album Antisocial Satan, un autentico concentrato di velocità e malvagità che fa entrare gli Evil Spell a pieno titolo nell’olimpo del genere estremo. Tuttavia, la sorte sta per riservare un terribile scherzo al gruppo, che subisce la gravissima perdita del bassista Fra. La formazione meneghina, ridotta a tre elementi, come un’autentica araba fenice, risorge e sotto l’ala protettrice dell’etichetta Black Slide Records nel 2013 pubblica il secondo album Necrology. Dopo aver completato la formazione nel 2017, con l’arrivo del bassista Gigi, (noto per la sua militanza in gruppi del calibro di Expired, Ira, Perfidious, Violentor ed aver militato nei Dawn, Drown In Blood, Daemoniac, Irreverence, Torment e Sepulcral) i nostri demonietti, dopo quattro lunghissimi ed interminabili anni d’assenza, ritornano per infestare le orecchie del malcapitato ascoltatore grazie ad una letale miscela di velocità, blasfemia, irriverenza ed autoironia.

Sin dalle prime note il gruppo ci regala un autentico massacro sonoro che non lascia il benché minimo spazio alla pietà ed alla melodia, grazie a giri assassini ed iper-veloci tessuti dalle asce del duo Filo e Paul, supportati dalla maestosa sezione ritmica orchestrata dal basso di Gigi e dalle ritmiche inumane create da quella macchina da guerra dietro le pelli che risponde al nome di Igor ed alla terrificante prova vocale del cantante Filo.

Siamo dinnanzi ad un lavoro che sarà adorato sia dai fan più accaniti e puristi del black, che da coloro che vivono a pane e Celtic Frost, Bulldozer, Sodom ed Hellhammer.

Non mi resta che fare i miei più sinceri complimenti al gruppo, che ha dimostrato ancora una volta, se mai ce ne fosse stato bisogno, di essere in ottima forma e di essere pronta a tenere alto il vessillo della nera fiamma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.