A.D.4 – A.D.4

Titolo: A.D.4
Autore: A.D.4
Nazione: Stati Uniti d'America
Genere: Heavy Metal
Anno: 2021
Etichetta: OTTO Records & Filmworks LLC

Formazione:

Hollywood How – voce
Eddie Vitolo – chitarra
John DiGiovanni – basso
John Besser – batteria


Tracce:

1. The Tone Of The String
2. To The Stars
3. Evil Be Done
4. Keepers Of The Way


Voto del redattore HMW: 7/10
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:215

Lo voglio ribadire una volta di più, a costo di ripertermi e diventare noioso: l’heavy metal underground gode di ottima salute, uno stato certificato dalla qualità delle release che, con frequenza piuttosto sostenuta, approdano nel mio stereo. Tra gli ultimi che ho ricevuto e che mi hanno colpito ad un punto tale da spingermi a scrivere queste righe, ci sono questi A.D.4 – la pronuncia è “84” nell’idioma anglosassone – autori di un EP omonimo con cui fanno il loro esordio assoluto: provenienti da Staten Island (New York) dove si formano nel 2020, gli A.D.4 si autoproducono questa prima release (se ho ben inteso, OTTO Records & Filmworks LLC sono gli studi di registrazione del batterista John Besser) che comprende i quattro singoli usciti nel corso del 2021.

Oltre ad avvalersi del già citato John (come live drummer ha suonato con un sacco di band e non solo in ambito hard & heavy), la band vede al microfono il bravo Holliwood How, ex voce dei Dark Sky Choir, e si completa con il chitarrista John DiGiovanni ed il bassista Eddie Vitolo, i cui cognomi lasciano spazio a ben pochi dubbi sulle loro origini.

Esaurite le presentazioni, passiamo a ciò che più ci interessa: gli A.D.4 suonano, con capacità e passione, uno US heavy metal che affonda le sue radici negli anni ottanta ricordandomi, fatte le debite proporzioni, la classe sopraffina di Riot e Fifth Angel; aggiungete un tocco di hard rock ed otterrete le sonorità su cui si articola questo EP: quattro brani abbastanza variegati tra loro, da cui emerge il contagioso amore della band per quanto descritto poco più in alto, riuscendo nel non semplice compito di reinterpretare in modo personale la lezione dei Maestri.

I brani funzionano e sono coinvolgenti, suonati ottimamente ed incorniciati da una produzione molto buona ed adatta alla proposta, capace di donare ai suoni di “A.D.4” quel flavour vintage che contribuisce a scaraventarmi negli eighties in men che non si dica: un EP che mi fa sentire a mio agio esattamente come si sta tra vecchi amici, da cui – sebbene i quattro brani siano tutti riusciti – vado a segnalarvi le melodie muscolari di “Evil Be Done”, pezzo potente che avrei visto bene in apertura di tracklist.

Gli A.D.4 sono una band molto interessante ed in possesso di una bella personalità: ascoltati i contenuti, è il caso di dire che il loro US heavy metal è dannatamente ben fatto e, se amate queste sonorità, non potrete che rimanerne affascinati. Non penso di sbagliare affermando che gli A.D.4 potrebbero essere già pronti per una release un po’ più impegnativa dato che, come detto, capacità e qualità certamente non mancano! In conclusione, ovviamente, vi invito a supportare la band acquistandone l’EP!

P.s.: Nel frattempo, è già uscito un nuovo brano intitolato “The Roar Of Silver Wings”: ascoltatelo perchè merita, lo trovate facilmente online!

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.