AXETASY – Slicing Dreams

Titolo: Slicing Dreams
Autore: Axetasy
Nazione: Germania
Genere: Speed / Heavy Metal
Anno: 2021
Etichetta: Indipendente

Formazione:

Johnny “Amon” Kröner – voce, chitarra
Izzy Fetch – chitarra
Philipp Ehrhardt – basso
Christian “Krys” Kröner – batteria


Tracce:

1. Slicing Dreams
2. Axetasy


Voto del redattore HMW: 6.5/10
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:306

Dalla Francia dei Crystal Throne ci spostiamo ora in Germania per parlare di un’altra band giunta al fatidico passo d’esordio, non con un album intero bensì attraverso un demo: il gruppo in questione si chiama Axetasy ed il suo primo vagito discografico è intitolato “Slicing Dreams”!

Ovviamente autoprodotto, “Slicing Dreams” viene pubblicato sia in cassetta (30 copie, al momento in cui scrivo ne restano disponibili una manciata) che in CD: qui è tutto fatto autonomamente, a partire dalla confezione – tutta la parte cartacea potrebbe essere stata stampata a casa – passando per il supporto ottico, ovvero un bel CD-R con il nome della band scritto a pennarello, fino alla registrazione dei due brani qui contenuti, che immagino realizzata a costo quasi zero dato il sound casereccio ed un poco ovattato che mi restituisce lo stereo.

Un demo in tutto e per tutto come non mi capitava da eoni, capace di solleticare la mia curiosità proprio grazie ad un prodotto dalla genuina semplicità: la band di Stoccarda – formatasi nel 2019 e con Johnny “Amon” Kröner (per un breve periodo in forza agli Stormwitch) nelle sue fila – propone un grintoso speed / heavy metal dallo spirito eighties, con chitarre dal suono grezzo e lacerante come il taglio piazzato a fondo copertina e vocals ruvide ed a tratti rabbiose; la bassa qualità di registrazione non impedisce di godere di una gradevole varietà durante l’ascolto dei due pezzi, in cui velocità ed impatto abrasivo si miscelano efficacemente ad una buona dose di melodia (nel secondo brano c’è anche un breve inserto vagamente atmosferico) per un sound complessivo che ha portato alla mia memoria nomi quali Iron Angel, Warrant (quelli tedeschi eh!) e Scanner. “Slicing Dreams” non è una pubblicazione per palati fini e fissati delle superproduzioni: i pezzi di questa demo lasciano sensazioni piacevoli e presentano efficacemente gli Axetasy come una giovane ed interessante band da tenere d’occhio.

Dunque, al netto dei limiti imposti dalla resa alle casse descritta sopra, gli Axetasy compiono un buon passo d’esordio con “Slicing Dreams”: per il futuro mi aspetterei una release un poco più consistente e che, soprattutto, sia supportata da una produzione che possa rendere maggiore giustizia ai pezzi. Supportiamo gli Axetasy acquistando la loro demo.. io l’ho già fatto!

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.