AUTORI VARÎ – Messina 1908

Titolo: Messina 1908
Autore: autori varî
Nazione: Italia, Russia
Genere: Industrial, Folk, Elettronica
Anno: 2017
Etichetta: Dornwald

Formazione:

[Riportiamo solamente le formazioni così come fornite dalle note del disco. Tra le parentesi quadre si trovano le note della redazione, naturalmente]
NYTT LAND
Anatoly “Nordman” Pakhalenko
Natalya “Krauka” Pakhalenko
J ORPHIC
Marco De Marco
Lucija Hrvat
T.S.I.D.M.Z. (THULE SEHNSUCHT IN DER MASCHINEN ZEIT)
[Solimano Mutti: T.S.I.D.M.Z. (ThuleSehnsucht In Der MaschinenZeit)]
Olja Wagner [ospite]: voce
KRATONG
Jhonnie: voce, elettroniche
Ash (Neutral) [ospite]: chitarra con EBow
CORAZZATA VALDEMONE FEAT. ANENERBE MUSIC CLUB
[Gabriele Fagnani: Corazzata Valdemone]
Karlon Uratsakidog: chitarra
Yury Kalinov (Anenerbe Music Club) [ospite]: voce


Tracce:

01.   CARNERA – Corazzata Slava
02.   NYTT LAND – The Last War (Dream Vers.)
03.   J ORPHIC – Respira
04.   SVART1 – Derido Alla Morte Sopravvivo Alla Morte
05.   T.S.I.D.M.Z. (THULE SEHNSUCHT IN DER MASCHINEN ZEIT) – Marching For Friendship
06.   VALERIO ORLANDINI – Eurasian Solidarity
07.   KRATONG – As The World Disappears…
08.   ANENERBE MUSIC CLUB – Zavtra
09.   PORTA VITTORIA – Total Kollapse
10.   MOON FAR AWAY – The Soldiers Of Heeresgruppe Mitte
11.   CORAZZATA VALDEMONE FEAT. ANENERBE MUSIC CLUB – Signorine Non Guardate I Marinai


Voto del redattore HMW: 7,5/10
Voto dei lettori: 6.5/10
Please wait...

Visualizzazioni post:142

« Una compilation volta a celebrare il sodalizio tra due popoli, quello russo e quello italiano. / Il terremoto di Messina del 1908 fu uno degli eventi più disastrosi del XX secolo, […] colpì le città di Messina e Reggio Calabria causando la morte di metà della popolazione della prima ed un terzo della seconda. / Tra il caos generale, i primi soccorritori stranieri che corsero in aiuto della popolazione devastata furono proprio i marinai russi alla fonda ad Augusta, che con sei navi si diressero a tutta forza verso Messina per il primo soccorso e per sedare gli atti di sciacalaggio in atto in quel momento. / Agli eroici russi venne assegnata una speciale medaglia di benemerenza, che campeggia sul bianco della copertina del disco. / Ai marinai fu dedicato anche un monumento a Messina, visibile ancora oggi nel “Largo dei Marinai Russi”, la cui forte e possente figura sarà fregio del CD stesso. ». Questa l’epigrafe firmata L. Nobili circa il codice [DW001] della sua nascente produzione, al centodiciottesimo anniversario del sisma jonico.

Fu esordio dal tema curioso; e onorevole. Tema relegato all’antichità e strappato alla sparuta memoria-coscienza collettiva odierna, irrimediabilmente traghettata verso un futuro a tutti i costi, stretta in una cultura U.S.A. e getta afflitta da amnesia storica indotta.

Una museale collaborazione più-italo-che-sovietica, tra rappresentanti a vario titolo e della musica tradizionale e della musica industriale, con la prima appannaggio quasi completo del fronte oltrecarpatico e la seconda di quello mediterraneo.

Difficile (e probabilmente poco nobile) determinare uno o più vincitori in un lavoro che inneggia alla collaborazione e non alla competizione, tuttavia è illuminante citare almeno i ruoli al power electronics di Svart1, alla schizofrenia elendiana dei J Orphic, all’inaspettata rilettura di “Солдаты группы “Центр”” (Владимир Высоцкий, 1965) dei Moon Far Away, al dark ambient crudele di Valerio Orlandini, alla musica etnica dei siberiani Nytt Land e alla reinterpretazione di una canzone incisa nel 1935 (Enzo Fusco, 10″ su Fonotecnica) di Corazzata Valdemone. Curioso ravvisare il furto/tributo di progressione armonica da “October” degli U2 (1981, al tempo gente seria) da parte di Kratong. Non ce ne vogliano gli altri partecipanti: la compilazione mostra pochissimi cali di tensione (per aiutarvi a decidere, qui sotto si trova il video della presentazione) e vale tutti i soldi che vorrete spendere nella vostra copia personale.

Se non volete farlo per finanziare una piccola etichetta, fatelo almeno per onorare il passato. Nel bene e nel male, tutto ciò che siete dipende da esso.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.