Celtic Hills : l’album “Huldufólk” esce il 1° di aprile


Visualizzazioni post:755

Il 1° di aprile esce HULDUFÓLK, il nuovo album dei CELTIC HILLS.

Terzo album con l’etichetta Elevate Records, si presenta con dodici pezzi. Prodotto negli studi del Groove Factory da Michele Guaitoli, cantante dei Vision Of Atlantis e dei Temperance.

Dopo il successo di critica e di pubblico di Mystai Keltoy sarebbe stato semplice seguire lo stesso filone, ma i friulani Celtic Hills non seguono la via più semplice e si spingono verso uno speed metal che potrebbe sembrare anche un power metal (per via della voce alta, in stile Gamma Ray) ma non abbandona i fraseggi thrash e death di chitarra.

Dopo la registrazione del disco, il batterista Simone Cescutti ha abbandonato per seguire la carriera di cantante ed è per questo che “Living Out The Egg” è cantata da Simone, come ultimo contributo!

Il video che precede l’uscita del disco è “After The Earthquake” e parla dell’impresa eroica dei Friulani per la ricostruzione del territorio dopo il terribile terremoto del 6 maggio 1976.

Come consuetudine del gruppo, c’è un gradito ospite: Gabriele Pala (ex Karnak, chitarrista degli Azure Agony) che suona gli assoli su “Green Forest” e su “The Gate Of Hollow Earth”. Canzone quest’ultima che racconta della leggenda che vede nelle montagne di Pordenone un accesso alla Terra Cava controllato dagli Americani con la base aereonautica di Aviano.

Dalle storie del Friuli, questa volta Jonathan Vanderbilt fa una scappata oltre il confine nella vicina Austria per raccontarci le avventure alla Festa Della Birra di Villacco che si tiene ogni primo sabato di agosto.

Canzone dal gusto di malto e schiuma, il cui titolo porta proprio il nome della festa austriaca a cui i Friulani partecipano in massa insieme a Veneti e Sloveni! Villacher Kirchtag.

Per ordinare il nuovo album, https://www.elevate2records.com/prodotto/celtic-hills-huldufolk/.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.