FIND ME – Lightning In A Bottle

Titolo: Lightning In A Bottle
Autore: Find Me
Nazione: Stati Uniti D'America, Svezia
Genere: AOR
Anno: 2022
Etichetta: Frontiers Records

Formazione:

Robbie LaBlanc: voce

Daniel Flores: batteria, basso, chitarra e tastiera


Tracce:

01. Survive
02. Far From Over
03. Sail Away
04. Back To You
05. Diana
06. Distant Echoes
07. Remember (It’s Me)
08. You And I
09. Under A Bad Sign
10. Give My Heart
11. On The Run


Voto del redattore HMW: 8/10
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:190

I Find Me sono uno dei più riusciti progetti artistici creati dalla Frontiers e in particolare dal presidente Serafino Perugino che, per l’occasione, si occupa direttamente del missaggio di quest’ultima fatica in studio intitolata Lightning In A Bottle. Il super-gruppo è formato da Robbie LaBlanc al microfono e dal produttore e polistrumentista svedese Daniel Flores. Completano la formazione Jonny Trobro al basso, Michael Palace alla chitarra e Rolf Staffan Pilotti alle tastiere.

“Voglio davvero ringraziare i musicisti di questo album e ovviamente il nostro membro nascosto ma molto importante, Serafino Perugino, del lavoro fatto per il disco. Ma c’è una persona che voglio davvero ringraziare ed è Alessandro Del Vecchio, il responsabile della composizione di dieci incredibili canzoni su questo disco e che sarà presente anche nel mio prossimo lavoro. Sì, suonare gli piace! C’è un’altra bella sorpresa nell’album, con uno dei migliori cantautori e tastieristi che esistano al momento, ma lascio a voi il compito di scoprirlo”, dice Daniel Flores.

L’ospite speciale di cui parla Daniel è Vince DiCola, che suona sulla vivace “Far From Over”, brano di Frank Stallone (fratello dell’attore Sylvester Stallone) inserito nella colonna sonora di Staying Alive.  A parte questo ripescaggio, Lightning In A Bottle è ricco di potenti canzoni AOR dalle melodie accattivanti e con venature di classico hard rock melodico, prodotte in stile pienamente moderno. Si comincia dal singolo “Survive”, canzone rock melodica molto orecchiabile e con in evidenza la splendida ugola di LaBlanc. Carino il prosieguo con la cadenzata “Sail Away”, dagli arrangiamenti più sofisticati e potenti che la rendono un hard rock melodico interessante. LaBlanc è un fuori classe e i musicisti che lo accompagnano riescono a interpretare al meglio le idee di Del Vecchio, evitando insieme prevedibilità e ripetitività sonore, molto facili in questo genere. Ne è un esempio la successiva ed emozionante semi-ballata “Back To You”, brano assolutamente necessario in un album di rock melodico, dove la quieta voce di Robbie è ancora sopra gli scudi e guidata da un pianoforte romantico che sviluppa un ritornello genuino e dalla pelle d’oca. La chicca è il luminoso pezzo di hard rock melodico “Diana”, tanto consistente, e a tratti robusto, quanto mieloso. “Distant Echoes” e “Remember (It’s Me)” creano una grande atmosfera emotiva, trascinata dal suono di una melodica chitarra elettrica, da cori sovrapposti e dalle superlative corde vocali del pacato LaBlanc. Forse non sono trionfali come le tracce precedenti, ma questi pezzi fanno la loro bella figura. L’album si mantiene sempre su alti livelli anche abbassando i ritmi, come nel caso di “You And I”, una power ballata confortevole e ammaliante. Verso la fine segnalo l’orecchiabilissima “Give My Heart”, altro grande esempio di come il gruppo adori follemente gli indispensabili anni ’80. Gli eccezionali cori, le armonie e il ritornello pazzesco sono tutti segni di sublime qualità compositiva. L’ultima “On The Run” chiude in bellezza con una possente melodia sostenuta da una veloce sezione ritmica, una chitarre fulminante e, in sottofondo, una tastiera incisiva e sottile di alto livello, che trasuda AOR da tutti i pori.

I Find Me non inventano nulla nel panorama rock melodico internazionale ma sono maledettamente bravi con gli strumenti e hanno un cantante stratosferico, con corde vocali ruggenti e appassionate. Si proiettano prepotentemente tra i migliori gruppi del genere. Dopo l’uscita dell’ottimo Angels In Blue nel 2019, i nostri mantengono alta l’asticella facendo di nuovo tombola. Del resto non c’erano dubbi: Flores, Palace e Del Vecchio sono pezzi da novanta, abilissimi e infallibili.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.