Noise In Myself : ascolta il primo singolo “Rise To The Occasion”


Visualizzazioni post:417

Rise to the occasion”, il primo singolo dei giovanissimi Noise In Myself

In che modo il pittore crea quella particolare tonalità di colore viola, partendo dalle tinture base? Prende una precisa quantità di pittura di un colore caldo come il rosso e un altrettanto precisa quantità di un colore freddo come il blu. Ed ecco nascere una tinta a sé stante.

In questo caso, mescoliamo il rosso di System Of A Down e Bullet For My Valentine al blu di Tool e Porcupine Tree: ecco che nasce il viola dei Noise In Myself, nella tonalità specifica del loro singolo d’esordio “Rise To The Occasion“.

Solo la mente giovanissima e fresca di un adolescente poteva pensare di amalgamare due mondi sonori così diversi in sei minuti, permeando il tutto con quella malinconia tipica del grunge anni ’90.

Su questo pezzo dalla struttura tutt’altro che banale, danza agilmente la duttile voce femminile, sorprendente soprattutto nei precisi salti legati. La linea vocale vince la scommessa di risultare assolutamente intrigante, pur senza strafare in termini di estensione, grazie al bellissimo timbro e alla capacità di muoversi tra parlato e note lunghe e sostenute. A completare il quadro, un giro portante che si stampa in testa e una sezione ritmica puntuale e non eccessiva.

Il testo racconta della creazione del colore viola, del momento in cui l’ispirazione artistica arriva e ci si ritrova in una bolla di benessere al riparo dalla frenesia quotidiana, fin quando la bolla scoppia e ci si vede costretti a tornare con i piedi per terra.

Ecco gli ingredienti del singolo “Rise To The Occasion“, pubblicato per ora solo su YouTube, che anticipa l’album in uscita sabato 9 aprile per Wanikiya Records.

Noise In Myself sono un giovanissimo gruppo italo-svizzero, nato da un’idea di Enea Maina, chitarrista e compositore della regione di Lugano, classe 2004.

Enea nell’estate 2020 iniziò a comporre musica e testi dopodiché entrò in contatto con Martina Pedrotti (svizzera, voce e flauto traverso, classe 2005).

La ricerca di ulteriori componenti condusse all’ingresso in formazione di Leon Sürder (svizzero, chitarra elettrica, classe 2008) e dei due fratelli Gabriele (basso e cori, classe 2005) e Damiano Palmeri (batteria, classe 2003), entrambi italiani e residenti a pochi chilometri dal confine e dai compagni.

Dopo alcuni mesi di lavoro a distanza a causa delle restrizioni pandemiche, a maggio 2021 il gruppo al completo poté finalmente provare i pezzi in presenza, arrangiarli e modellarli. Verso la fine dell’estate 2021, avevano dieci pezzi pronti e tra agosto e novembre 2021 riuscirono ad esibirsi tre volte in locali ticinesi.

Dopo la registrazione dell’album, il bassista Gabriele lasciò. Al suo posto, nella formazione attuale troviamo Federico Morello, classe 1994.

La copia fisica dell’album è già acquistabile contattando il gruppo direttamente e sarà disponibile su tutte le piattaforme a partire dal 9 aprile P.V..

Segui i Noise In Myself sui siti sociali.

Facebook – Instagram – YouTube

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.